MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE,relitti navi,treno choum,ben amera,passo ten zak,erg makteir,sebka chem cham,erg amatich,passo esnaie,chott el bayad,passo amogjar,cratere richat,ouadane,chinguetti,passo tifoujar,atar,oasi terjit,vallee blanche,banc aguin,atar,banc arguin,ben amera,chinguetti,cratere richat,deserto mauritania,ferrovia mauritania,frontiera mauritania,guerguerat,itinerari mauritania,mauritania,dakhlet,mauritania 4x4,mauritania adrar,mauritania fuoristrada,mauritania inchiri,mauritania off road,mauritania piste dakar,mhaireth,ouadane,passo amogjar,passo terjit,passo tifoujar,piste mauritania 4x4,tour mauritania,treno mauritania,mauritania 4x4 adrar challenge, viaggi 4x4 mauritania, viaggi avventura mauritania, jeep tour 4x4 mauritania, fuoristrada mauritania, itinerari 4x4 mauritania 4x4 adrar challenge, mauritania self drive, mauritania fai te, vacanze mauritania 4x4 proprio, viaggi gruppo mauritania, jeep tour mauritania, viaggi organizzati mauritania,viaggi 4x4,MAURITANIA 4x4
Telefono agenzia +39 06 6050 7246
Orari: Lun/Ven 1000/1800, Sab 1000/1300

GSM 347 6301 739 (+39)


anche SMS, WHATSAPP e TELEGRAM
NEWSLETTER E SCONTI
Per ricevere in anteprima
informazioni, novità ed offerte
Clicca qui per dare un MI PIACE a VIAGGI4X4

 DESTINAZIONI ALGERIACORSICACORSI ONLINECROAZIAGRECIAISLANDAMAROCCOMAURITANIANAMIBIAOMANSARDEGNASICILIASLOVENIASPAGNATUNISIATURCHIA
 PROSSIME PARTENZE CORSI ONLINE GRECIA MAROCCO SARDEGNA SICILIA SPAGNA TUNISIA
VIAGGI4X4  4x4 in MAURITANIA  MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE 4X4 con marce ridotte   Campi in bivaccoCampeggi  MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE  ElevataMAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE  ElevataMAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE  ElevataMAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE  ElevataMAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE  ElevataMAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE

TIPOLOGIA: MAURITANIA, 21gg/20nn in Campi in Bivacco + Campeggi
Se ti piace questo viaggi in MAURITANIA, condividili su Facebook

DIFFICOLTÀ: Elevata, 4x4 con marce ridotte
PUNTI FOCALI: RELITTI NAVI, TRENO CHOUM, BEN AMERA, PASSO TEN ZAK, ERG MAKTEIR, SEBKA CHEM CHAM, ERG AMATICH, PASSO D'ESNAIE, CHOTT EL BAYAD, PASSO D'AMOGJAR, CRATERE RICHAT, OUADANE, CHINGUETTI, PASSO TIFOUJAR, ATAR, OASI TERJIT, VALLEE BLANCHE, BANC D'AGUIN,

MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE - Mauritania, terra di deserto e paese di nomadi. Un affascinante e colorato raid attraverso le antiche vie carovaniere del Nord Africa. La Mauritania ti stupirà con il fascino semplice ed immutato dei villaggi e delle genti. Oltre 2.000 km attraverso le regioni del Dakhlet, Inchiri e Adrar, visitando i luoghi più caratteristi e sperduti, gli inquietanti monoliti, ancestrali sculture e pitture rupestri, i più ostici e spettacolari passi di montagna, i deserti più affascinanti fino alle spiagge sull'Oceano. Una avventura di oltre 9.000 km totali da percorrere tra Spagna, Marocco e Mauritania, 21 giorni in campeggi e campi in bivacco, per chi non ama le comodità, per chi ama guidare attraverso un sogno. MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE
Le immagini hanno puro valore indicativo

MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE
Le immagini hanno puro valore indicativo
Siamo spiacenti, al momento non sono previste partenze per questo viaggio.
• Clicca qui per un VIAGGIO SIMILE IN MAURITANIA
Per maggiori informazioni chiamaci ai numeri indicati a lato. Grazie!

PRESENTAZIONE

MAURITANIA 4x4 -

MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE
MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE

ATTUALMENTE L'ITALIA NON CONSENTE I VIAGGI PER TURISMO NEI PAESI EXTRA-EUROPEI, PERTANTO, OLTRE ALL'OBBLIGO DI QUARANTENA AL RIENTRO, LE COPERTURE ASSICURATIVE PER I PARTECIPANTI NON SAREBBERO VALIDE. PER QUESTI MOTIVI SIAMO COSTRETTI AD ANNULLARE LA PARTENZA GIÀ CONFERMATA, CON LA SPERANZA DI POTERLA RIPROPORRE QUANTO PRIMA.

Se pensavate che finora il Nord Africa vi avesse mostrato tutto, non potete perdere questa avventura in Mauritania. Non potrete mai sentirvi più sorpresi, accolti e coinvolti.

EMOZIONI ED ADRENALINA
Un viaggio in fuoristrada attraverso le remote regioni del Dakhlet, Inchiri e Adrar, non è certo per turisti della domenica. Le lunghe distanze, le inesistenti comodità di alberghi e ristoranti, gli arbusti spinosi, le rocce acuminate e la navigazione sulla sabbia potrà essere difficile, soprattutto quando le tempeste di sabbia ne cancellano le tracce.

STORIA E PREISTORIA
Nascosti tra la sabbia si possono trovare graffiti e manufatti, resti di popolazioni preistoriche, tanto che in alcuni momenti potrà sembrare di essere nell'Akakus Libico, oppure i residui centri degli antichi commerci sahariani, come Ouadane e Chinguetti che, anche se ormai ben lontani dal loro splendore originale, restano del Patrimonio Mondiale dell'Umanità dal 1996.

IL TRENO DEL DESERTO
Il treno della compagnia mineraria SNIM collega Zouerate a Nouadhibou, ovvero le miniere della Mauritania all'Oceano Atlantico. I suoi 700 km a binario unico fiancheggiano ad angolo retto il confine che, negli anni '60, separava la Mauritania dal Marocco. La lunghissima fila di vagoni è trainata da 3 o 4 locomotive diesel GENERAL MOTORS da 3300 HP poste in testa al convoglio. Seguono i carri minerali con un carico utile di 84 t (fino a 210 carri per treno), ed altri vagoni diversi, con una lunghezza totale che può raggiungere i 2,5 chilometri. Un treno leggendario, che è stato per molto tempo il più lungo e pesante del mondo.


IL PASSO D'AMOGJAR
Il passo Amogjar è un affascinante canyon. il sentiero costeggia i ghiaioni dell'altopiano orientale e sale gradualmente in una gola che consentirà il passaggio attraverso le scogliere tabulari di Dhar Chinguitti. Con una piccolissima deviazione, e in cima al passo, si può raggiungere il famoso Fort Saganne costruito da una troupe cinematografica per i set di un film francese girato nel 1983 e diretto da Alain Corneau, sulle stesse rovine di un vecchio forte francese. Per la cronaca, il generatore delle riprese del film ora accende Chinguetti tre ore al giorno.

CHINGUETTI E OUADANE
Difficile pensare ad un viaggio in Mauritania senza dedicare una visita in questi luoghi. L'antica e storica città carovaniera di OUADANE domina un palmeto e si trova a circa 200 km da Atar, nella regione di Adrar (Mauritania settentrionale), vicino a Chinguetti. Ouadane fu fondata nel 1141 e conobbe un'intensa influenza spirituale, perché idealmente situata sulla rotta carovaniera del commercio trans-sahariano ma, in seguito al declino di questo commercio ed a vari cicli di siccità, la città cadde nell'oblio. Il turismo, apparso dieci anni fa, sembra essere un nuovo mezzo di rivitalizzazione e sviluppo economico. La prima biblioteca in Mauritania è stata costruita a Ouadane ed è qui che è stato ritrovato il manoscritto più antico. La cittadina di CHINGUETTI, inesorabilmente invasa dalla sabbia del deserto, ospita vere e proprie "università del deserto" classificate dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità. Di questo glorioso passato, sulle strade delle grandi carovane, rimangono oggi migliaia di manoscritti, i più antichi dei quali risalgono all'XI secolo. Un patrimonio minacciato da termiti e sabbia che è oggetto di un piano internazionale di conservazione. Proprietà di famiglie numerose e tramandate di padre in figlio secondo il diritto consuetudinario, questi libri, dedicati al Corano, alla scienza coranica, alla poesia, alla grammatica, alla giurisprudenza, all'astronomia, alla matematica e alla medicina, sono sopravvissuti alla prova del tempo e all'avidità dei collezionisti. La maggior parte dei libri sono realizzati in pelle di capra, pecora, gazzella o antilope e le pagine, per i più vecchi, sono di pergamena di gazzella. Successivamente, la carta sostituirà la pergamena. Alcuni manoscritti sono riccamente miniati e i testi spesso si alternano tra inchiostro nero e inchiostro rosso. Questi manoscritti sono copie fatte con i proprietari da ospiti di passaggio che sono stati accolti con il doppio principio che la cultura appartiene a tutti e che l'ospitalità è sacra. Altri sono stati copiati da scribi-carovanieri, approfittando della sosta serale per far avanzare un po 'il loro lavoro.

IL PASSO DEL TIFOUJAR
L'incredibile fascino del passo del Tifoujar, è percorribile solo in 4x4 o in cammello. Quasi impossibile da guidare in salita, si trova sull'altopiano di Adrar. Il passo, completamente sabbioso, domina l'omonima gola che termina nella Oued el Abiod o Valle Bianca sul lato orientale e dà origine all'erg Amatlich sulle sue pendici occidentali. Una esperienza unica!

L'OASI DI TERJIT
Terjit è esattamente come una oasi la si immagina nei sogni: un ambiente verde incastonato in un canyon di roccia color ocra, in mezzo a una sabbia che si tinge di 'arancio al tramonto. Terjit è racchiusa tra due alte scogliere di forma tabulare.ed irrigata da due sorgenti permanenti, una calda ed una fredda che si miscelano poco avanti.

LA SPIAGGIA ED IL BANCO DI ARGUIN
Per percorrere gli 80 km di questa spiaggia che si affaccia all'Oceano, costellata delle tipiche colorate barche da pesca mauritane, occorre far coincidere con le maree, altrimenti il rischio di rimanere bloccati dal mare è elevato dato che, in alcuni punti, il mare sale fino alle dune impedendo qualsiasi rientro verso l'interno. Il Banc d'Arguin fu eretto in un parco nazionale il 14 giugno 1976 dal professor Théodore Monod con l'obiettivo di garantire la protezione del sito e renderlo un luogo di ricerca scientifica. Questa vasta area protetta, situata tra l'Oceano Atlantico e il deserto del Sahara, si estende per oltre 12 000 km² lungo la costa mauritana. Ospita la più grande concentrazione di uccelli dell'Africa occidentale. Oltre due milioni di uccelli residenti o migratori trovano riparo e cibo in abbondanza nella zona.

NON SOLO DESERTI
I deserti della Mauritania coprono oltre l'80% del paese e sono un vero paradiso per gli appassionati della sabbia. Le dune di colore bianco, ocra e arancione si alternano con le aspre montagne marroni e nere, gli altipiani, i verdi palmeti ed il suono del silenzio sono in gran parte tutto quello che si potrà vedere e sentire. E dopo il tramonto, quando il cielo rossastro diventa scuro, le innumerevoli stelle ti fanno sentire umile e sgomento, notte dopo notte.

UN SOGNO CHE LASCIA IL SEGNO
Tuttavia, dopo aver trascorso 3 settimane alla guida attraverso Spagna, Marocco e Mauritania, tornerete con i ricordi pieni di di storie di amicizia, di sfide e di pura bellezza assoluta. E se vorrete fare lo sforzo di tuffarvi in questo polveroso paese sahariano, ne sarete notevolmente ricompensati e solo dopo, in tutta sincerità, potrete raccontare come la Mauritania può cambiare la vostra vita.

PERCHÉ IL TRASFERIMENTO STRADALE ATTRAVERSO LA SPAGNA ?
A causa degli elevati costi delle navi e dei rischi di assembramento, a conti fatti, il trasferimento stradale è molto più conveniente, e si rivelerà davvero piacevole, oltre qualsiasi aspettativa! Le autostrade spagnole sono molto scorrevoli e permettono, senza correre, di essere già in Africa in soli 2 giorni con un itinerario molto gradevole e divertente. Questo, oltre ad un notevole risparmio economico ci permetterà di iniziare la vacanza da subito! I camping che utilizzeremo in Spagna sono molto belli, con ombra e piscina, ed inoltre, chi avrà qualche giorno in più a disposizione, potrà approfittare della visita di tante città della bellissima Spagna, o della sosta nelle tante incantevoli località marine, insomma, di aggiungere una vacanza alla vacanza! Ovviamente, chi invece desidera effettuare comunque il trasferimento in nave fino in Marocco, potrà agganciarsi al gruppo in Marocco in quanto i tempi, in macchina o in nave, sono gli stessi.

CONSIGLI PER TRASFERIMENTI PER/DA BARCELLONA
VIA TERRA:Barcellona può essere raggiunta dal Nord Italia attraverso la Francia, il Sabato è a disposizione per il trasferimento stradale (mediamente 600 km), rientro a Barcellona il Sabato pomeriggio per permettere il rientro stradale ed essere la Domenica a casa.
VIA NAVE: Possibilità di collegare l'incontro a Barcellona utilizzando le navi di linea Grimaldi da Civitavecchia e Savona, oppure con GNV Genova,