SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS,olbia,capo caccia,san giovanni sinis,tharros,giganti prama,costa verde,piscinas,fiume rosso,ingortosu,miniere,carbonia,sant antioco,flumendosa,seulo,gennargentu,supramonte,nuraghe ruinas,4x4 sardegna,capodanno 2021 sardegna,capodanno 4x4,capodanno 4x4,capodanno sardegna,capodanno sardergna,dune piscinas,fine anno sardegna,gallura 4x4,gennargentu,guado flumendosa,iglesiente,itinerari sardegna,miniere sulcis,pan zucchero,permessi sardegna,piscinas,piste sardegna,sardegna 4x4,sardegna avventura,sardegna fuoristrada,sardegna off road,supramonte,tour 4x4 sardegna,sardegna capodanno 2021 4x4 dirty roads, viaggi 4x4 sardegna, viaggi avventura sardegna, jeep tour 4x4 sardegna, fuoristrada sardegna, itinerari 4x4 sardegna capodanno 2021 4x4 dirty roads, sardegna self drive, sardegna fai te, vacanze sardegna 4x4 proprio, viaggi gruppo sardegna, jeep tour sardegna, viaggi organizzati sardegna,viaggi 4x4,SARDEGNA 4x4
Telefono agenzia +39 06 6050 7246
Orari: Lun/Ven 1000/1800, Sab 1000/1300

GSM 347 6301 739 (+39)


anche SMS, WHATSAPP e TELEGRAM
NEWSLETTER E SCONTI
Per ricevere in anteprima
informazioni, novità ed offerte
ITINERARI CONSIGLIATI
Clicca qui per dare un MI PIACE a VIAGGI4X4

 DESTINAZIONI ALGERIA CORSICA CROAZIA GRECIA ISLANDA MAROCCO MAURITANIA NAMIBIA OMAN SARDEGNA SLOVENIA SPAGNA TUNISIA TURCHIA
 PROSSIME PARTENZE GRECIA MAROCCO SARDEGNA TUNISIA
VIAGGI4X4  4x4 in SARDEGNA  SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS 4X4 con marce ridotteMEDIA i veicoli 4X4Per famiglie con bambini   Sistemazione in ottimi Hotel  SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS  MediaSARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS  MediaSARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS  MediaSARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADSSARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADSSARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS

TIPOLOGIA: SARDEGNA, 9gg/8nn in Hotel
Se ti piace questo viaggi in SARDEGNA, condividili su Facebook

DIFFICOLTÀ: Media, 4x4 con marce ridotte, per tutti i veicoli 4x4, per famiglie
PUNTI FOCALI: OLBIA, CAPO CACCIA, SAN GIOVANNI DI SINIS, THARROS, GIGANTI DI PRAMA, COSTA VERDE, PISCINAS, FIUME ROSSO, INGORTOSU, MINIERE, CARBONIA, SANT'ANTIOCO, FLUMENDOSA, SEULO, GENNARGENTU, SUPRAMONTE, NURAGHE RUINAS,

SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS - 2021 CAPODANNO SPECIALE, fuoristrada, cultura e gastronomia nell'isola dei sogni! Un tour in diagonale, da costa a costa, fino al cuore antico della Sardegna. Le piste, i boschi, le dune e le spiagge, i fiumi, le miniere dell'Iglesiente e le foreste di Barbagia e Supramonte, tra persone semplici ed ospitali che ci faranno innamorare non solo dei luoghi, ma anche della rinomata cucina sarda! TUTTI OTTIMI HOTEL, 1/2 PENSIONE, CENONE E BEVANDE A TAVOLA SEMPRE INCLUSE. SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS
Le immagini hanno puro valore indicativo

SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS
Le immagini hanno puro valore indicativo
QUI PUOI SVILUPPARE IL TUO PREVENTIVO AUTONOMO, IMMEDIATO E SENZA IMPEGNO
   DATE DI PARTENZA E PREZZI

PRESENTAZIONE

SARDEGNA 4x4 -

SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS

CAPODANNO 2021 IN SARDEGNA, OFF-ROAD, CULTURA E GASTRONOMIA
Un nuovo anno per dimenticare quello appena passato, per non perdere la speranza per un nuovo anno pieno di salute, gioai e soddisfazioni. Con un esclusivo itinerario di circa 900 km, attraverseremo il cuore antico della Sardegna, da Nord-Est a Sud-Ovest, lungo la luminosa costa occidentale fino alla vasta regione montuosa che si estende ai piedi del Gennargentu e del Supramonte di Orgosolo.

IL MONTE PINO ED IL MONTE LIMBARA
Nella spettacolare area di Tempio, attraversemo diverse immense foreste, e spettacolari tafoni, formazioni rocciose calcaree erose e formate in curiose forme ed una foresta di maestose sequoie americane in particolare il monte Limbara che ospita delle grotte ed una foreste di Sequoia della California.

LE SCOGLIERE E LE SPIAGGE DEL SINIS
Un itinerario interamente su pista a ridosso delle bianche scogliere (alcuni le hanno indicate molto simili alle scogliere di Dove) e delle spiagge più fanose, con la sabbia formata da piccoli sassolini bianvhi che le fanno sembrare fatte di chicchi di riso!

LE DUNE DI PISCINAS
Piscinas è un vero deserto formato da imponenti dune dorate, alte fino ad una sessantina di metri, che penetrano nell'entroterra per diversi chilometri e si tuffano in un mare azzuro e sconfinato; l'impatto paesaggistico che si viene a creare lascia il visitatore senza fiato. È una delle meraviglie della Sardegna, nonchè di tutto il Mediterraneo; anche l'Italia ha il suo deserto, la sua oasi protetta dallo sviluppo e dal progresso. Una meta imperdibile se si trascorre una vacanza in Sardegna.

IL FIUME ROSSO
Il Rio Piscinas nasce dalle parti del Monte Arcuentu e sfocia in mare nei pressi delle dune di Piscinas dopo un percorso di una ventina di chilometri. La sua colorazione rossa nasce da un fenomeno di inquinamento molto particolare, che in realtà non interssa il Piscinas, ma è dovuto al suo affluente, il rio Irvi, che durante il suo percorso raccoglie acque provenienti dalla miniera di Casargiu, dismessa da una ventina di anni, riportandole poi nel rio Piscinas. Sostanzialmente il colore rosso delle acque è da attribuirsi principalmente all' ossido di ferro proveniente dalle vecchie miniere. L'effetto cromatico e scenografico è spettacolare.

LE MINIERE DEL SULCIS E L'ISOLA DI S.ANTIOCO
La Sardegna è il primo parco geominerario al mondo riconosciuto dall'UNESCO: nel Sulcis-Iglesiente si concentra l'area più estesa per varietà e diffusione delle attività minerarie svolte negli ultimi secoli. Le diverse miniere del Sulcis Iglesiente non più sfruttate a fini estrattivi rappresentano oggi degli importanti esempi di archeologia industriale adibiti a centri di diffusione culturale. L'isola di s.Antioco poi, oltre alle spettacolari scogliere del Nido dei Passeri, ci riserverà delle vere sorprese come il vecchio semaforo marinaro e la Tomba dei Giganti.

LA MINIERA DI SERBARIU
L'interessante sito minerario di Serbariu, attivo dal 1937 al 1964, ha caratterizzato l’economia del Sulcis e rappresentato tra gli anni '30 e '50 una delle più importanti risorse energetiche d'Italia. Il complesso è stato recuperato e ristrutturato a fini museali e didattici; il progetto per il recupero e la valorizzazione del sito ha reso fruibili gli edifici e le strutture minerarie che oggi costituiscono il Museo del Carbone. La visita include i locali della lampisteria, della galleria sotterranea e della sala argani.

SU NURAXI
Il Villaggio nuragico di Su Nuraxi è un insediamento risalente all'età nuragica sviluppatosi intorno ad un nuraghe quadrilobato (cioè con un bastione di quattro torri angolari più una centrale) risalente al XVI-XIV secolo a.C. È uno dei villaggi Nuragici più grandi della Sardegna. Alcuni studiosi ritengono che la parte più antica del nuraghe fosse destinata ad uno scopo religioso, di rifugio, civile o ancora di parlamento o sede del capo villaggio, mentre le torri aggiunte erano più probabilmente destinate a scopo militare e di magazzino.

LA BARBAGIA ED IL SUPRAMONTE DI ORGOSOLO
Questi territori sono caratterizzati da una scarsa presenza umana e dall'effetto scenografico di gole delle alte pareti calcaree e dalla fitta macchia Mediterranea, selvaggia ed inesplorata. Dalla zona sud della Barbagia numerose piste di montagna ci condurranno alla scoperta del monte Perdedu e degli angoli più incantevoli del fiume Flumendosa, il più grande della Sardegna, che sarà necessario guadare per raggiungere i suoi luoghi segreti. Sempre in quota, oltre i mille metri, si raggiungerà la zona del Supramonte attraversando le sue aree più remote con foreste primitive sempreverdi, che fanno sembrare questa zona un pezzo di nordamerica

LA RINOMATA CUCINA SARDA
Non mancherà il contatto con il genuino mondo agro-pastorale sardo, impermeabile alle influenze esterne, ospitale e generoso, che continua ad esistere in queste zone rispettando e custodendo secolari tradizioni ed usi.

ITINERARIO

PROGRAMMA DI VIAGGIO E DETTAGLIO DELL'ITINERARIO DI SARDEGNA CAPODANNO 2021 4X4 DIRTY ROADS

Questo programma fa riferimento alle partenze da Livorno per Olbia. È comunque possibile partire, in autonomia, in altre date, da altri porti o con altre navi. Per chi desidera partire in autonomia, l'appuntamento con il Capogruppo e l'inizio dei servizi saranno al porto di Olbia, alle ore 07:00 circa del giorno 26 DIC 2020.

1° giorno (SAB 26DIC): LIVORNO - OLBIA
Partenza da Livorno e trasferimento in nave o partenza libera con appuntamento al porto di Olbia il giorno successivo.

2° giorno (DOM 27DIC) OLBIA - SUPRAMONTE - OROSEI
Arrivo e ritrovo dei partecipanti al porto di Olbia per le 7.00 circa, ed inizio dei nostri servizi. Dopo un breve trasferimento su asfalto, lasciamo la costa per addentrarci nella regione del Montacuto. Prendiamo le prime piste per giungere all'osservatorio di S'Apara tra valli, foreste, e la tipica macchia che ci accompagneranno verso Alà dei Sardi e nell'attraversamento delle piste utilizzate dal Mondiale Rally. Proseguiamo per raggiungere il nostro hotel verso nei pressi di Orosei. Cena e pernottamento in struttura, bevande a tavola incluse.

3° giorno (VEN 01GEN): OROSEI - GENNARGENTU - SEULO
Colazione e partenza. Partiamo in direzione delle Gole di Su Gorropu, un profondo canyon ubicato nella zona di confine tra il Supramonte di Orgosolo e Ursulei, originate dall'erosione millenaria proprio Flumendosa. Dopo una breve sosta per ammirarne il panorama dall'alto delle gole, puntiamo verso il cantiere forestale del Monte Genziana dove, normalmente si intravedono cavalli allo stato brado. Raggiungiamo il lago dell'Alto Flumendosa per giungere fino ai ruderi di Nuraghe Ruinas, il più alto nuraghe dell'isola, prima di atraversare altri cantieri forestali dove l'accesso è limitato da severe autorizzazioni. La vista potrà spaziare lungo tra imponenti montagne ed ampie vallate, punteggiate da animali allo stato brado. Proseguiamo salendo la catena montuosa del Gennargentu attraverso cantieri forestali, dove l'accesso è limitato da severe autorizzazioni, prima di tentare il guado del Flumendosa, non sempre certo. Qualora il guado non fosse possibile, sarà d'obbligo un percorso su piste alternative. Risalendo attraverso una foresta molto fitta, raggiungiamo il nostro hotel nei pressi di Seulo. Cena e pernottamento presso la struttura, bevande a tavola incluse.

4° giorno (MAR 29DIC) SEULO - CAMPIDANO - CARBONIA
Facciamo colazione e lasciamo la Barbagia attraverso la spettacolare foresta di S.Pantaleo per dirigere verso il centro della Sardegna. Giunti a Barumini, sosta per la visita facoltativa del centro archeologico di Xu Nuraghi, il villaggio nuragico più vasto, famoso e meglio conservato della Sardegna. Proseguiamo con trasferimento stradale attraverso il Campidano in direzione di Carbonia. Siamo giuntio nella regione del Sulcis/Iglesiente, piena di storia e di archologia mineraria davvero unica ed interessante. Sistemazione presso l'hotel che ci ospiterà per 3 notti. Cena e pernottamento presso la struttura, bevande a tavola incluse.

5° giorno (MER 30DIC) CARBONIA - SIRRI - SAN ANTIOCO - CARBONIA
Puntiamo in direzione di Gonnesa e, subito dopo attacchiamo un suggestivo sterrato che ci porterà sul monte Onixeddu. Dopo l'incontro con la lavèrìa ed il villaggio dell'omonima miniera, scendiamo ai piedi del monte Barega nei pressi di una miniera ancora attiva. Proseguiamo su pista verso il monte Su Casteddu fino a giungere al paesino di Sirri. Da qui un tratto i fuoristrada veramente tecnico verso il monte Leone, per poi scendere verso Carbonia. Arriviamo al museo minerario della Grande Miniera di Serbariu (visita compresa), oggi in parte fruibile e sede del Museo del Carbone, è sito posto sotto gli auspici dell'UNESCO. Inserita all'interno del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna, la Miniera di Serbariu è stata la principale miniera del bacino carbonifero del Sulcis caratterizzandone l'economia della zona. Ad oggi è uno dei maggiori esempi di archeologia mineraria. Proseguiamo verso la costa per raggiungere l'istmo che collega la terraferma all'isola di S.Antioco, per una breve visita. Faremo una prima sosta nei pressi della Tomba dei Giganti, ed una successiva presso le scogliere del Nido dei Passeri, che si affaccia sul solitario e suggestivo scoglio del faro di Mangiabarche, classificato da da Hudredrooms tra i più belli del mondo. Rientriamo in struttura per la cena presso la struttura con bevande incluse.

6° giorno (GIO 31DIC) CARBONIA - IGLESIENTE - CARBONIA
Dopo colazione, partiamo per giungere a ridosso del "Pan di Zucchero", il faraglione più alto d'Europa. Sosta per le foto e proseguiamo per iniziare la pista che ci porterà a ridosso della miniera di San Luigi fino al borgo minerario di Grugua, a ridosso della vecchia casa del Modigliani. Breve sosta per un assaggio dei fantastici formaggi di Massimo, il nostro amico pastore. Proseguiamo su pista fino a giungere alle rovine del tempio di Anthas (visita extra/facoltativa), un tempio punico-romano situato ad una decina di chilometri circa a sud del paese di Fluminimaggiore, in una zona in cui stanziarono cartaginesi e romani, attirati dagli abbondanti giacimenti di piombo e ferro presenti nel territorio. Scendiamo di quota fino all'asfalto in prossimità della città di Iglesias. Appena superata, riprendiamo una lunga pista che ci porterà a visitare il borgo del Villaggio Asproni, dal nome del suo fondatore Ing. Giorgio Asproni, uno dei paesi fantasma più belli e affascinanti di tutta l'isola. Costituito da alcune case, uno spaccio, la chiesa di S.Giorgio, gli uffici della direzione, la villa dell'ingegnere, la scuola e altri edifici, era il nucleo abitativo dello stabilimento minerario. Abbandonato probabilmente nella prima metà del '900, ovvero da quando la vicina miniera di Seddas Moddizzis entrò in crisi, resta una vera testimonianza del passato minerario dell'isola, un luogo di grande suggestione che suscita sempre una forte emozione nel visitarlo. Proseguiamo su pista per iniziare la discesa verso la costa e incontriamo proprio i resti della laverìa della miniera di Seddas Moddizzis. La storia di questa miniera è appassionante e il protagonista ne è senza dubbio l'Ing. Asproni, che la rilevò nel 1870 nella speranza di trarre profitto grazie ai giacimenti di calamina, un minerale che viene utilizzato per l’estrazione dello zinco, dopo aver fallito nell'estrazione dell'argento. Sarà questa l'ultima tappa della giornata quando, stanchi ma appagati, rientreremo presso la nostra struttura. Preparate le forchette per il fantastico CENONE DI CAPODANNO, bevande, musica e festa sono inclusi!

7° giorno (VEN 01GEN): CARBONIA - FIUME ROSSO E DUNE DI PISCINAS - CABRAS
Colazione e partenza. Lasciamo il territorio minerario verso la colonia penale di Is Arenas, nel territorio di Arbus. Una dura pista ci condurrà verso alla spiaggia ed alle immense dune di Piscinas, tra le più grandi d'Europa! Ci troviamo di fronte ad una delle più belle spiagge della costa occidentale e tutta la zona di Piscinas è zona SIC (Sito di Interesse Comunitario), pertanto non ne sarà possibile neppure avvicinare le ruote alle dune, ma lo spettacolo è garantito. Giunti al mare, proprio nel punto in cui, nel secolo scorso veniva effettuato l'imbarco dei minerali sulle navi, proseguiamo per un veloce guado del Fiume rosso. Proseguiamo verso nord fino alla Torre dei Corsari prima di prendere le piste che ci porteranno fino all'osservatorio del Monte Funesu. Proseguiamo in direzione di Cabras per alloggiare in Hotel. Cena e pernottamento presso la struttura, bevande a tavola incluse.

8° giorno (SAB 02GEN) CABRAS - SINIS - TEMPIO PAUSANIA - OLBIA
Lasciamo Cabras per visitare la splendida penisola del Sini. Attraversiamo un vasto stagno popolato da fenicotteri rosa, visibili secondo la stagione, per iniziare un lungo itinerario, con chilometri di sterrati lungo la costa Is Arutas, per giungere alla spiaggia di Mari Ermi, anche detta dei "chicchi di riso" a causa della particolarità della battigia, formata da centinaia di metri di finissimi e tondeggianti granelli di quarzo. Proseguiamo sempre sulle piste che fiancheggiano la costa fino alle spettacolari scogliere di Su Tingiusu, che in sardo significa "il solitario o il desolato". Le falesie sono di colore bianco, altissime, di formazione calcarea. Hanno un'altezza di circa 25 metri ed offrono paesaggi interessanti, specialmente guardando in direzione dell'isola di Mal di Ventre. Particolare curioso di queste falesie è la presenza di sorgenti d'acqua dolce che sgorgano dalla roccia con un continuo flusso fino al mare. Lasciamo la costa peer un trasferimento stradale che ci porterà ai piedi del monte Limbara, un interessante un massiccio di natura granitica che ospita anche una foresta di sequoie canadesi, le uniche dell'isola, coltivate negli anni '50. Ne affronteremo i versanti Nord e Sud fino alla stazione radio, oarmai abbandonata situata a circa 1.000 mt d'altitudine. Scendiamo verso Tempio Pausania prima di salire le piste sulle pendici del Monte Pino che, dopo una infinita serie di tornanti, ci porterà fino al Porto di Olbia, in tempo per l'imbarco. Giunti al porto, saluti di commiato e fine dei nostri servizi. Rientro in nave fino a Livorno, o rientro libero.

9° giorno (DOM 07GEN) LIVORNO
Arrivo a Livorno.

CARATTERISTICHE

GRADO DI DIFFICOLTÀ, PARTECIPAZIONE E DURATA DEL VIAGGIO IN SARDEGNA
Questo viaggio ha un grado di DIFFICOLTÀ Media. Si tratta di un viaggio di gruppo con Capogruppo italiano automunito e con funzioni di apripista per assistenza logistica e meccanica di primo intervento. Per la partecipazione occorre un proprio veicolo 4x4, guidato dal Partecipante. Questo programma di viaggio prevede circa 900 km di itinerari stradali ed in fuoristrada, tipici, atipici o dissestati (è consigliata una gommatura con tassellatura adeguata AT - All Terrain), anche in zone isolate o poco frequentate, in un territorio ampio, aspro, pietroso o innevato, anche con tratti di vegetazione molto stretta, con quote altimetriche che possono superare i 1.000 mt slm e con temperature adeguate alla stagione.
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO ED ASSISTENZA
Si tratta di un itinerario in avventura, dove le necessarie soste e le comode sistemazioni lo rendono adatto anche alle famiglie, ciononostante gli itinerari potranno svolgersi in zone lontane dalle normali rotte turistiche o stradali, pertanto è indispensabile la ottima condizione psico/fisica di ciascun Partecipante ed un veicolo in ottima efficienza meccanica. S'informa che le condizioni fisiche, la salute, l’esperienza, le capacità dei Partecipanti, come l’affidabilità dei loro veicoli, non possono essere verificate a priori, pertanto l’accettazione dei Partecipanti si basa sulle dichiarazioni fornite dai Partecipanti stessi, e sul loro buon senso. Non sono necessarie modifiche o preparazioni del veicolo, non è richiesta autonomia di viaggio o precedente esperienza di guida in fuoristrada, ma sono comunque necessari lo spirito di avventura, di adattamento e di fattiva collaborazione, in quanto la tipologia stessa del viaggio di gruppo prevede la partecipazione diretta ed il coinvolgimento dei Partecipanti nelle varie situazioni. Il nostro accompagnatore potrà rispondere a dubbi e domande circa le tecniche di guida e fornire le indicazioni utili ed il supporto tecnico, logistico e meccanico di primo intervento necessario, Durante il viaggio, ogni Partecipante non è mai obbligato a fare più di quanto ritiene sufficiente di voler fare e, in ogni momento, potrà richiedere al Capogruppo l’assistenza o le informazioni sull'itinerario previsto e successivo. Valutate le capacità proprie e le caratteristiche del veicolo, per necessità, obblighi o libera scelta, l’equipaggio potrà decidere se interrompere o variare l’itinerario comune, concordando con il Capogruppo la migliore soluzione possibile. Per la particolarità dell’itinerario, ad insindacabile giudizio del Capogruppo, il programma di viaggio potrà essere soggetto a variazioni o modifiche, per le diverse tempistiche programmate dovute ad anticipi o ritardi, per problemi fisici o meccanici, per incidenti o guasti meccanici, per le avverse condizioni meteo, per le condizioni del terreno o del territorio, per chiusure, per divieti, per miglioramenti al programma, per necessità, per motivi di di salute, di sicurezza o per tutte le altre situazioni improvvise e non prevedibili. Durante il viaggio, verrà fornita l’assistenza meccanica di primo intervento possibile in loco, in base alle tempistiche, alle attrezzature ed ai ricambi necessari, forniti o disponibili. Si fa notare che la Sardegna presenta un territorio aspro, in alcuni casi pietroso o con vegetazione stretta che potrebbe venire a contatto con la carrozzeria dei veicoli. In queste situazioni, informarsi presso il Capogruppo per concordare itinerari alternativi semplificati.
NORME DI SICUREZZA E DI CONDOTTA
La sicurezza è il nostro obiettivo principale e non sarà tollerato alcun comportamento contrario a questo obiettivo. Tutte le informazioni, i consigli e gli avvertimenti del Capogruppo sono dettati da una sola parola d'ordine: la sicurezza. Il Capogruppo sarà a disposizione per fornire informazioni sugli itinerari e sul viaggio, sulle tecniche di guida, per pareri e consigli, ma nessuno dovrà mai dimenticare le più elementari norme di sicurezza. Per questi motivi, gli itinerari si svolgeranno in colonna, collegati con radio ricetrasmittente CB, obbligatoria per la partecipazione. In finale, sarà sufficiente attenersi alle indicazioni date, evitando i funambolici rischi che possano mettere a repentaglio l’incolumità propria o altrui, o i veicoli stessi, per essere protagonisti in prima persona di una fantastica avventura. Durante il viaggio, i Partecipanti sono tenuti a rispettare le tracce, gli itinerari comuni e le indicazioni date dal Capogruppo, compresi gli orari di sosta, partenza e movimento del gruppo. Pertanto, nel rispetto di tutti i Partecipanti al viaggio la non presentazione per qualsiasi motivo, l'impossibilità alla partenza, alla prosecuzione del viaggio o l’allontanamento volontario dall’itinerario comune, equivalgono all’abbandono del gruppo, con conseguente rinuncia all’assistenza ed ai servizi acquistati, almeno fino al proprio ricongiungimento con il gruppo stesso.
NUMERO MINIMO, CONFERMA DI PARTENZA E PRENOTAZIONE
Si tratta di un viaggio di gruppo e la conferma della partenza, che verrà comunicata al massimo entro 14 giorni dalla data di partenza, è vincolata alla costituzione di un gruppo, composto da minimo 10 adulti. Per prenotare sono richiesti il 25% di anticipo. Il saldo verrà richiesto solo successivamente alla comunicazione di 'PARTENZA CONFERMATA'. Qualora la partenza dovesse non essere confermata, provvederemo in tempi brevissimi alla restituita della intera la quota versata ed a comunicare un 'Codice Personale' che permette di trasferire l'eventuale maggior sconto acquisito con la prenotazione, su qualsiasi altra destinazione, data o partenza presente in catalogo con uno sconto inferiore.

Se hai difficoltà, o se qualcosa non è chiaro e vuoi delucidazioni o maggiori informazioni, siamo a tua disposizione in orario di agenzia al numero +39 06 6050 7246.

COMPRENDE

LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE
- 6 pernottamenti in hotel /agriturismo;
- Trattamento di 1/2 pensione (cena e colazione) nelle strutture;
- Bevande a tavola sempre incluse (acqua e vino);
- Cenone di fine d'anno con bevande incluse;
- Veglione di fine d'anno con musica;
- Visita guidata alla miniera di Serbariu ed al museo del carbone;
- Capogruppo italiano auto-munito, con funzioni di apripista;
- Primo intervento meccanico, compatibilmente con tempi e ricambi disponibili;
- Recupero veicolo sul percorso off-road in caso di avaria;
- Descrizione di luoghi, storia, flora e fauna della Sardegna;
- Adesivi e Gadget ad equipaggio;
- Polizza sanitaria Allianz Globy Rosso.

LA QUOTA INDIVIDUALE NON COMPRENDE
- La biglietteria navale;
- La quota di gestione pratica;
- I pranzi itineranti;
- Le bevande non comprese;
- Le escursioni, gli ingressi in parchi e musei indicati come extra-facoltativi;
- Quanto altro non espressamente indicato in "LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE"

POLIZZA SANITARIA
È compresa la polizza sanitaria Allianz Assistance Globy Rosso, la più completa sul mercato.
Qui puoi leggere il Fascicolo Informativo (http://globy.allianz-assistance.it/fascicoli_informativi/revisioni/2012-10/fascicolo_r.pdf).
Ai partecipanti è data facoltà di estendere i massimali o di integrare le coperture come rinuncia al viaggio, rientro veicolo, etc…

DOTAZIONI

DOTAZIONE OBBLIGATORIA
PER IL VEICOLO
- Ricetrasmittente CB con ANTENNA ESTERNA per i veicoli;
- Adeduati ganci di ancoraggio anteriori e posteriori;
- Cinghie da recupero (Strop) e grilli;
- Kit di primo soccorso e medicinali da viaggio.

NOLEGGIO
• Possibilità di noleggio CB, info in agenzia (clicca qui per info sul noleggio)

DOTAZIONE CONSIGLIATA
- Tavolino e sedie da pipc-nic per i pranzi itineranti.
- Gomme di tipo A/T (All-Terrain) o M/T (Mud Terrain).

DOCUMENTI

DOCUMENTI NECESSARI
- Carta di identità;
- Patente italiana;
- Normale assicurazione RC per il veicolo;
- Test sieroloco (IgG ed Igm) negativo, effettuato entro le 72 ore dalla partenza.

PRECAUZIONI SANITARIE
La situazione sanitaria è buona in tutta l'isola e non occorrono particolari precauzioni sanitarie. Le farmacie ben fornite sono presenti in tutti i centri urbani ma, come per qualsiasi viaggio, è buona regola portare con sé i normali medicinali d'uso personale.

POLIZZA SANITARIA/
Per i cittadini italiani è compresa la polizza sanitaria Allianz Globy Rosso. Per i residenti all'estero, è previsto un costo aggiuntivo per il supplemento integrativo per il rientro sanitario d'urgenza nel paese estero di residenza, da calcolare in base al paese. In fase di prenotazione è possibile integrare la copertura sanitaria con polizza di annullamento/rinuncia al viaggio Allianz Assistance polizza Globy Giallo.

AVVERTENZA: I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale, cure ambulatoriali, ricoveri ospedalieri ed assistenza farmaceutica, se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128 ed è distribuita dal Ministero delle Economia e delle Finanze.