MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE,layounne,dakhla,sahara express,ben amera,passo ten zak,erg makteir,sebkha cham cham,erg amatich,passo esnaie,cratere richat,agweidir,ouadane,chinguetti,ould ibnou,atar,oasi terjit,plage tiwilit,banc arguin,adrar,4x4 mauritania,banc arguin,cham cham,cham cham,choum,deserto mauritania,ferrovia mauritania,itinerari mauritania,marocco mauritania,mauritania 4x4,mauritania adrar,mauritania atar,mauritania chinguetti,mauritania dakar,mauritania fuoristrada,mauritania oaudane,mauritania off road,piste mauritania 4x4,sahara occidentale,treno ferro,treno ferro,viaggio 4x4 mauritania,western sahara,mauritania 4x4 adrar challenge, viaggi 4x4 mauritania, tour mauritania, fuoristrada mauritania, itinerari 4x4 mauritania 4x4 adrar challenge, mauritania self drive, mauritania fai te, vacanze mauritania 4x4 proprio, viaggi gruppo mauritania, jeep tour mauritania, viaggi organizzati mauritania,viaggi 4x4,MAURITANIA 4x4
Telefono agenzia +39 06 6050 7246
Orari: Lun/Ven 1000/1800, Sab 1000/1300

GSM 347 6301 739 (+39)


anche SMS, WHATSAPP e TELEGRAM


NEWSLETTER E SCONTI
Per ricevere in anteprima
informazioni, novità ed offerte

ITINERARI CONSIGLIATI

Clicca qui per dare un MI PIACE a VIAGGI4X4



 DESTINAZIONI ALGERIA CORSICA GRECIA ISLANDA MAROCCO MAURITANIA NAMIBIA OMAN SARDEGNA SLOVENIA SPAGNA TUNISIA TURCHIA UMBRIA
 PROSSIME PARTENZE CORSICA GRECIA ISLANDA MAROCCO MAURITANIA SARDEGNA SLOVENIA SPAGNA TUNISIA
VIAGGI4X4  4x4 in MAURITANIA  MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE 4X4 con marce ridotte   Campi in bivaccoCampeggi  MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE ESTREMA MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE ESTREMA MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE ESTREMA MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE ESTREMA MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE ESTREMA MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE ESTREMA

DURATA: 22gg/21nn, in Campi in Bivacco + Campeggi
Condividi MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE su Facebook

DIFFICOLTÀ: ESTREMA, 4x4 con marce ridotte
PUNTI FOCALI: LAYOUNNE, DAKHLA, SAHARA EXPRESS, BEN AMERA, PASSO TEN ZAK, ERG MAKTEIR, SEBKHA CHAM CHAM, ERG AMATICH, PASSO D'ESNAIE, CRATERE RICHAT, AGWEIDIR, OUADANE, CHINGUETTI, OULD IBNOU, ATAR, OASI TERJIT, PLAGE DE TIWILIT, BANC D'ARGUIN, ADRAR,

MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE -
MAURITANIA 4X4 ADRAR CHALLENGE
Un affascinante raid mella terra dei Mauri, attraverso le antiche vie carovaniere del Nord Africa nei luoghi più caratteristi e sperduti, tra gli inquitanti monoliti, le ancestrali sculture e pitture rupestri, i più ostici passi di montagna, i deserti più affascinanti ed infine le spiagge dell'oceano. Ecco la vostra mini-Dakar attraverso le regioni del Dakhlet, Inchiri e Adrar. La Mauritania ti stupirà con il fascino semplice ed immutato dei villaggi e delle genti, una avventura per chi non è debole di cuore, per chi ama guidare attraverso un sogno. 3 settimane, solo campeggi e campi in bivacco. MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE
Le immagini hanno puro valore indicativo

chiudi
MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE
Le immagini hanno puro valore indicativo
QUI PUOI SVILUPPARE IL TUO PREVENTIVO AUTONOMO, IMMEDIATO E SENZA IMPEGNO
   DATE DI PARTENZA E PREZZI

PRESENTAZIONE

MAURITANIA 4x4 -

MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE

Se finora l'Africa vi ha sorpreso, non potete perdere questa avventura in Mauritania. Non potrete mai sentirvi più accolti e coinvolti. Nonostante la sua incredibile costa si presenta come uno degli aspetti più interessanti di questo paese, se si vuole veramente gettare uno sguardo nella sua anima bisogna avventurarsi verso l'interno.

STORIA E PREISTORIA
Nascosti tra la sabbia si possono trovare graffiti e manufatti, resti di popolazioni preistoriche, tanto che in alcuni momenti potrà sembrare di essere nell'Akakus Libico, oppure i residui centri degli antichi commerci sahariani, come Ouadane e Chinguetti che, anche se ormai ben lontani dal loro splendore originale, restano del Patrimonio Mondiale dell'Umanità dal 1996.

EMOZIONI ED ADRENALINA
Un viaggio in fuoristrada attraverso le remote regioni del Dakhlet, Inchiri e Adrar, non è certo per turisti della domenica. Le lunghe distanze, le inesistenti comodità di alberghi e ristoranti, gli arbusti spinosi, le rocce acuminate e la navigazione sulla sabbia potranno essere difficili, soprattutto quando le tempeste di sabbia ne cancellano le tracce, ma piene di fascino e adrenalina.

NON SOLO DESERTI
I deserti della Mauritania coprono oltre l'80% del paese e sono un vero paradiso per gli appassionati della sabbia. Le dune di colore bianco, ocra e arancione si alternano con le aspre montagne marroni e nere, gli altipiani, i verdi palmeti ed il suono del silenzio sono in gran parte tutto quello che si potrà vedere e sentire. E dopo il tramonto, quando il cielo rossastro diventa scuro, le innumerevoli stelle ti fanno sentire umile e sgomento, notte dopo notte.

UN SOGNO CHE LASCIA IL SEGNO
Tuttavia, dopo aver trascorso 3 settimane alla guida attraverso Marocco e Mauritania, tornerete con i ricordi pieni di di storie di amicizia, di sfide e di pura bellezza assoluta. E se vorrete fare lo sforzo di tuffarvi in questo polveroso paese sahariano, ne sarete notevolmente ricompensati e solo dopo, in tutta sincerità, potrete raccontare come la Mauritania può cambiare la vostra vita.

ITINERARIO

PROGRAMMA DI VIAGGIO E DETTAGLIO DELL'ITINERARIO DI MAURITANIA 4X4 - ADRAR CHALLENGE

Giorno1 (SAB): LIVORNO/IMBARCO
Nel tardo pomeriggio, incontro al porto con il capogruppo. Presentazioni ed imbarco. Sistemazione standard in cabine interne con wc e doccia, eslucivamente ad uso personale.

Giorni 02/03 (DOM/LUN): NAVIGAZIONE
In nave, durante la navigazione, tanti momenti di socializzazione ed incontri sulle provedure si sbarco, doganeli ed altre info sul viaggio.

Giorno 04 - (MAR): TANGERI MED/CASABLANCA (350 KM)
Raggiunta la costa africana in mattinata, sbarchiamo nel porto di Tangeri Med. Dopo le operazioni di dogana e di cambio valuta, partiamo subito in autostrada in direzione di Casablanca. A seconda dell'orario, pernottamento in campo o campeggio lungo l'itinerario.

Giorno 05 (MER): CASABLANCA/TIZNIT (700 KM)
Prima importante tappa marocchina di trasferimento. Seguendo veloci direttrici verso sud, su autostrada e strade nazionali, raggiungiamo il camping di Tiznit. Il campeggio situato in pieno centro, proprio a ridosso della medina, permette di visitare comodamente il vasto e caratteristico souk. Tiznit, la città dell'argento, ospita una intera area dedicata proprio ai gioiellieri ed artigiano di argento.

Giorno 06 (GIO): TIZNIT/LAAYOUNE (730KM)
Proseguiamo verso sud. Da Tan Tan in poi inizia la tortura dei posti di controllo militari. Quanti siete, dove andate? Pur avendo già pronta una risposta scontata, con un sorriso salutiamo i numerosi e ripetuti controlli di gendarmeria e polizia che si occupano e preoccupano della nostra sicurezza. Siamo in pieno Sahara occidentale, il mitico Western Sahara. Sosta al "Buco del Diavolo" un enorme foro circolare a ridosso della falesia dove, tramite una galleria, l'acqua del'Oceano si addentra, ribollendo. Giungiamo nei pressi di Laayoune per la sosta in campeggio.

Giorno 07 (VEN): LAAYOUNE/DAKHLA (570 KM)
Ripendiamo l'asfalto della N1 e continuamo la discesa verso sud. Sulla destra si avvicendano gli splendidi scenari di basse scogliere, di spiagge e lagune deserte e di numerosi villaggi di pescatori. Raggiungiamo Dakhla ci sistemiamo per la sosta in campeggio (possibilità di camere extra-facoltativo).

Giorno 08 (SAB): DAKHLA/SAHARA EXPRESS (420 KM)
Lasciamo Dakhla e facciamo la prima sosta fotografica presso il cartello che indica il Tropico del Cancro ma, oramai manca poco al confine tra Marocco e Mauritania. L'adrenalina sale e raggiunta la frontiera di Guerguerat, comincia la trafila di fiches, timbri e controlli. Percorriamo la desolata e squallida terra di nessuno, circandata da campi minati, prima di avvistare l'avamposto della frontiera mauritana e subito ricomincia la stessa procedura di fiches e controlli. Ci vuole pazienza, ma già si comincia a respirare un'aria diversa e, dopo i primi controlli militari, iniziamo la unga pista che fiancheggia la famosa derrovia del Sahara Express, il treno più lungo del mondo con oltre 2km di vagoni. Campo in bivacco.

Giorno 09 (DOM): SAHARA EXPRESS/BEN AMERA/ERG (300 KM)
Proseguiamo in direzione est e, per oltre 300 km viaggiamo sulla pista insabbiata che fiancheggia la famosa ferrovia che giunge fino a Zouerat, nella zona del Dayet Teintan dove si estrae il prezioso ferro. L'incontro con l'interminabile "treno del ferro" è sempre un momento di emozione. Giungiamo nei pressi del monolite di Ben Amera. Qui la leggenda narra di un adulterio: tornato da un viaggio, Ben Amera si accorge del tradimento della moglie Aisha. Non vuol sentire ragioni e la ripudia insieme ai figli e alla serva, allontanandoli per sempre. Poco più avanti si scorge il proseguimento della storia: la forma in pietra di Aisha e più in basso i resti pietrificati dei suoi bambini Alla fine del 1999, per festeggiare l'arrivo del terzo millennio, il governo mauritano chiese a venti artisti provenienti da tutto il mondo di scolpire queste rocce per rappresentare simboli quali la pace e la fratellanza, il sole. Proseguiamo in direzione di Choum. Campo in bivacco.

Giorno 10 (LUN): ERG/PASS TEN ZAK/ATAR (270 KM)
Abbandoniamo la linea della ferrovia prima di Choum per puntare a sud, in direzione di Atar. Lo scenario cambia ed, in lontananza, massicci scuri ci distraggono da lunghi tratti sabbia. Niente è monotono e strane formazioni rocciose, erose dal vento, ci sfidano a gare di fantasia. Arriviamo al Ten Zak su una comoda pista che ci regala un panorama eccezionale. Raggiongiqamo la cittadina di Atar per i rifornimenti di vivieri e carburante. Nei pressi di Atar, campo in bivacco all'interno di un vasto ouadi insabbiato.

Giorno 11 (MAR): ATAR/CHAM CHAM/ESNAJE/GUELB EL RICHAT (270 KM)
Proseguiamo fincheggiando le imponenti dune dell'erg Makteir, per giungere sulla immensa piana della Sebka di Cham Cham, dove il terreno molle cela molte insidie e sarà molto importante proseguire sulle piste tracciate al suo interno. La pista torna ad essere insabbiata e l'erg Makteir ci accompagna per molti chilometri fino al passo D'Esnaie, un lungo tratto in salita, molto suggestivo, con veri passaggi trialistici tra le ampie gole. Ci affacciamo sulla vasta depressione di El Bayad e la pista si fa subito dura e pietrosa. Una lunga discesa acciottolata ci riporta a valle, in direzione del Guelb El Richat, il famoso cratere del diametro di oltre 40 km visibile fin dallo spazio. Essendo perfettamente circolare, è anche detto l'occhio dell'Africa, erroneamente attribuito all'impatto di un eccezionale meteorite. Campo in bivacco.

Giorno 12 (MER): EL RICHET/AGWEIDIR/OUADANE/CHINGUETTI
Attraversiamo il Guelb e proseguiamo in direzione di Oaudane attraversando un immenso e soffice plateau. Lungo la pista per Ouadane, nei pressi delle dune di Hofrat, alcuni resti di mattoni di fango sembrano sciogliersi al sole. E' il sito di Agweidir, un fortino probabilmente costruita dai portoghesi nel XVII secolo e poi occupato dai francesi. Oaudane, situata sull'altopiano dell'Adrar, venne fondata nel 1147 dalla tribù berbera Idalwa el Hadji e divenne ben presto un importante tappa per le carovane nonché centro di commercio. La vecchia città (patrimonio dell'umanità), nonostante sia in rovina è ancora sostanzialmente intatta. Facciamo una breve sosta e proseguiamo in direzione di un altro famoso riferimento mauritano: la città di Chinguetti. Campo in bivacco.

Giorno 13 (GIO): CHINGUETTI/ATAR/OASI TERJIT/PISTE (270 KM)
Giungiamo a Chinguetti e, mentre ci accingiamo ad una sosta per la visita della città e della famosa biblioteca che custodisce antichissimi libri e copie del Corano, veniamo sommersi da bambini e venditori ambulanti. E' una costante in questi lontani centri, dove l'arrivo di viaggiatori e turisti sono eventi singolari e, forse, le poche ed uniche occasioni per fare affari o per chiedere dei regali. Caramelle, penne, matite colorate, quaderni, vestiti ed occhiali sono i "cadeau" più graditi da grandi e piccini. Ripartiamo in direzione di Atar e, lungo l'itinerario, facciamo una deviazione dalla pista per visitare un sito che riporta iscrizioni rupestri nelle antiche caverne. Dopo i necessari rifornimenti ad Atar, puntiamo a Sud verso la valle del Oued Blanche. Quando si apre lo scenario di questa stupenda valle, teatro della vecchia Dakar, appare l'oasi di Terjit, famosa per le due sorgenti, una calda e l'altra fredda, che si uniscono ed innaffiano un vasto plameto. Qui non piove mai e l'acqua potabile viene ricavata dal fessuramento tra le rocce. Proseguiamop verso il vasto pianoro dove, una impresa mineraria francese ricava il prezioso rame. Proseguiamo verso la costa su una lunga pista, spesso insabbiata e circondata da dune di sabbia. Campo in bivacco.

Giorno 14 (VEN): PLAGE DI TIWILIT/BANC D'ARGUIN (330 KM)
Puntiamo diretti verso l'oceano e lungo la pista incontramo terreni di tutti i tipi, duri, soffici ed insabbiati, che per circa 200 km metteranno alla prova veicoli, pneumatici e piloti. L'incontro con i dromedari sarà sintomatico della presenza dei pozzi d'acqua disseminati in questa parte selvaggia di deserto. Ma dopo tanti giorni di viaggio, giunti all'Oceano, finalmente un meritato bagno tra le acque cristalline risolleveranno lo spirito ed il corpo. Attendiamo la giusta marea prima di iniziare una folle cavalcata dulla spiaggia oceanica. Circa 80 km di spiaggia deserta, interrotta solo a tratti dai numerosi pescatori che parcheggiano le loro barche sulla battigia e ci invitano ad acquisti di un freschissimo pesce. In effetti, queste acque costiere sono tra le più pescodse dell'frica Occidentale. Proseguiamo addentrandoci nel Parco Naturale del Banc D'Arguin, patrimonio dell'umanità, un'area protetta ed un famoso asilo per uccelli migratori. Le sue coste ospitano nidi di fenicotteri, gambecchi frullini, pellicani e sternidi, in una concentrazione unica per questa regione. Ino0ltre, la grande quantità di terreno paludoso ospita oltre due milioni di uccelli provenienti dall'Europa settentrionale, dalla Siberia e dalla Groenlandia fino a formare la più grande colonia dell'Africa occidentale. Proseguiamo in direzione di Nouadhibou prima di fermarci per in campo serale in bivacco.

Giorno 15 (SAB): BANC D'ARGUIN/DAKHLA (300 KM)
Giro di boa. Iniziamo il viaggio di rientro verso l'Europa fermandoci, prima alla forntiera mauritana prima di passare di nuovo in Marocco, dove i controlli si fanno particolarmente lunghi e meticolosi. Terminata la noiosa trafila di fiche e timbri, non appena di nuovo liberi di partire, prendiamo subito la direzione di Dakhla. Pernottamento in campeggio (possibilità di camere extra-facoltativo).

Giorno 16 (DOM): DAKHLA/LAAYOUNE (570 KM)
Anche oggi ci attende una lunga galoppata su asfalto, intramezzata da un rinfrescante bagno nell'oceano, sulla spiaggia che ospita due suggestivi relitti di navi. Sosta in campeggio nei pressi di Laayoune.

Giorno 17 (LUN): LAAYOUNE/TIZNIT (580 KM)
Passata Tan Tan, proseguiamo il trasferimento verso nord, per teminare la giornata nel piacevole campeggio internazionale di Tiznit, a ridosso della medina dove dsi potranno gustare delle ottime tajine.

Giorno 18 (MAR): TIZNIT/MARRAKECH (360 KM)
Trasferimento autostradale per giungere a Marrakech. Sosta presso l'ottimo campeggio con piscina (possibilità di bungalow extra-facoltativo). Serata libera per la visita della piazza più famosa del Marocco, la Jemna El'Fnaa.

Giorno 19 (MER): MARRACHECH/TANGERI MED (600 KM)
Riprendiamo questo ultimo tratto di trasferimento autostradale in direzione del porto di imbarco. Giunti a Tangeri Med ci sistemiamo in nave in cabine con wc e doccia, esclusivamente ad us personale.

Giorni 20 e 21 (GIO e VEN): NAVIGAZIONE
In nave, durante le giornate di navigazione, numerosi incontri per lo scambio di indirizzi e foto, mentre saremo assaliti dai ricordi di questa avventura. Dopo aver condiviso tanti giorni assieme e così tante esaltanti esperienze, non sarà escluso qualche momento di commozione.

Giorno 22 (SAB) GENOVA
Arrivo a Genova previsto alle 07:30 di mattina.

CARATTERISTICHE

GRADO DI DIFFICOLTÀ, PARTECIPAZIONE E DURATA DEL VIAGGIO IN MAURITANIA
Questo viaggio ha un grado di DIFFICOLTÀ ESTREMA. Per la partecipazione occorrono adeguate condizioni psico-fisiche ed un veicolo 4x4, di proprietà o a noleggio, guidato dal Partecipante. L’itinerario ha una lunghezza di oltre 6.000 km tra asfalto, piste insabbiate e piste dure, tole ondulee, sentieri, tratturi di montagna anche pietrosi, fuoripista su sabbia e dune. Non sono necessarie modifiche o preparazione dei veicoli ed è richiesta l'autonomia di viaggio descritta alla voce "DOTAZIONE OBBLIGATORIA". Si tratta di itinerari fuoristrada in avventura, un viaggio di gruppo adatto ai ragazzi, purché i genitori siano consapevoli delle problematiche dei campi in bivacco delle temperature e della situazione di scarse condizioni igieniche del paese. Sono indispensabili lo spirito di avventura, di corpo, di adattamento e di fattiva collaborazione in quanto, per la tipologia stessa del viaggio, si prevede il coinvolgimento diretto dei Partecipanti, dei loro veicoli e della loro attrezzatura, nelle situazioni di intervento e di supporto verso gli altri Partecipanti.
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO ED ASSISTENZA
È da ricordare che si tratta di un viaggio di gruppo in località desertiche, sono quindi necessari: l’ottima condizione psicofisica ed un veicolo in perfetta efficienza meccanica con gommatura con spalla alta. S’informa che la tipologia stessa del viaggio di gruppo prevede il coinvolgimento diretto dei Partecipanti nelle varie situazioni e che le condizioni fisiche, la salute, l’esperienza, le capacità dei Partecipanti, come l’affidabilità dei loro veicoli, non possono essere verificate a priori, pertanto l’accettazione dei Partecipanti si basa sul buon senso e sulle dichiarazioni fornite dai Partecipanti stessi. Durante il viaggio, ogni Partecipante non è mai obbligato a fare più di quanto ritiene sufficiente di voler fare e, in ogni momento, potrà richiedere al Capogruppo l’assistenza o le informazioni sull’itinerario previsto e successivo. Valutate le capacità proprie e le caratteristiche del veicolo, per necessità, obblighi o libera scelta, l’equipaggio potrà decidere se interrompere o variare l’itinerario comune, concordando con il Capogruppo la migliore soluzione possibile che, per motivi di bisogno o di sicurezza, potrà anche necessitare dell’intervento di personale o veicoli esterni di supporto, di assistenza o di aiuto, con relative spese a carico del Partecipante stesso. Data la particolarità del viaggio, si informa che gli itinerari o le destinazioni potranno essere soggetti a variazione o modifica per le diverse tempistiche di viaggio, per problemi fisici o meccanici, l’autonomia di persone e veicoli, per particolari condizioni meteo, per il mancato rilascio dei necessari visti o autorizzazioni, per divieti, per necessità, per motivi di salute o di sicurezza e per tutte quelle situazioni impreviste o non prevedibili. Durante l’itinerario verrà fornita tutta l’assistenza possibile, anche meccanica in base alle tempistiche ed ai ricambi necessari, forniti o disponibili in loco. L’uso del telefono satellitare per le chiamate di emergenza è gratuito. Il capogruppo parte da Livorno e potrà fornire le carte di imbarco e l’assistenza doganale all’imbarco, a bordo nave, e doganale allo sbarco, solo ai Partecipanti che hanno richiesto la biglietteria. Per i partecipanti che desiderano partire da altri porti o con altri mezzi o date, l’inizio dei servizi sarà a Fes, Marocco, il 4° giorno e termineranno a Tangeri Med, Marocco, il 12° giorno. Con partenza in nave da Livorno e rientro in nave su Genova, la durata del viaggio è di 15 giorni, compresi i giorni partenza e rientro.
NORME DI SICUREZZA E DI CONDOTTA
La sicurezza è il nostro obiettivo principale e non sarà tollerato alcun comportamento contrario a questo obiettivo. Tutte le informazioni, i consigli e gli avvertimenti del Capogruppo sono dettati da una sola parola d'ordine: la sicurezza. Il Capogruppo sarà a disposizione per fornire informazioni sugli itinerari e sul viaggio, sulle tecniche di guida, per pareri e consigli, ma nessuno dovrà mai dimenticare le più elementari norme di sicurezza. Per questi motivi, gli itinerari si svolgeranno in colonna, collegati con radio ricetrasmittente CB, obbligatoria per la partecipazione. In finale, sarà sufficiente attenersi alle indicazioni date, evitando i funambolici rischi che possano mettere a repentaglio l’incolumità propria o altrui, o i veicoli stessi, per essere protagonisti in prima persona di una fantastica avventura. Durante il viaggio, i Partecipanti sono tenuti a rispettare e indicazioni date dal Capogruppo, così come gli orari di sosta, partenza e movimento del gruppo e pertanto, nel rispetto di tutti i Partecipanti, la non presentazione per qualsiasi motivo, come l’impossibilità alla partenza, alla prosecuzione del viaggio o l’allontanamento volontario e non concordato dalle tracce o dall’itinerario comune, equivalgono all’abbandono del gruppo, con conseguente rinuncia all’assistenza ed ai servizi acquistati, almeno fino al ricongiungimento con il gruppo stesso.
NB: la legislazione marocchina e' particolarmente severa nei confronti di chi utilizza o detiene hascish o sostanze stupefacenti, anche se si tratta di piccole quantita' ad uso personale.
NUMERO MINIMO, CONFERMA DI PARTENZA E PRENOTAZIONE
Si tratta di un viaggio di gruppo e la conferma della partenza, che verrà comunicata al massimo entro 35 giorni dalla data di partenza, è vincolata alla costituzione di un gruppo, composto da minimo 10 adulti. Per prenotare sono richiesti il 25% di anticipo. Il saldo verrà richiesto solo successivamente alla comunicazione di 'PARTENZA CONFERMATA'. Qualora la partenza dovesse non essere confermata, provvederemo in tempi brevissimi alla restituita della intera la quota versata ed a comunicare un 'Codice Personale' che permette di trasferire l'eventuale maggior sconto acquisito con la prenotazione, su qualsiasi altra destinazione, data o partenza presente in catalogo con uno sconto inferiore.

Se hai difficoltà, o se qualcosa non è chiaro e vuoi delucidazioni o maggiori informazioni, siamo a tua disposizione in orario di agenzia al numero +39 06 6050 7246.

COMPRENDE

LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE
- 8 pernottamenti in campeggi (in Marocco)
- 7 pernottamenti con campo in bivacco;
- Primo piatto caldo serale (pasta) ai campeggi ed ai bivacchi;
- Capogruppo italiano automunito, con funzioni di apripista;
- Caffè italiano con moka lungo gli itinerari;
- Assistenza tecnica, logistica e meccanica, compatibile con tempo e ricambi;
- Uso del telefono satellitare (con SIM propria);
- Polizza sanitaria Allianz Assistance Globy Rosso;
- Gadget VIAGGI4X4 ad equipaggio.

LA QUOTA INDIVIDUALE NON COMPRENDE
- Quota di gestione pratica (conteggiata a parte);
- Il passaggio in nave per passeggeri e veicoli (facoltativo, conteggiato a parte);
- I pasti non indicati, le bevande, gli extra;
- Le mance, gli ingressi in parchi e musei;
- Le camere, i bungalow o i campeggi non indicati;
- Il visto ed il carnet d'ingresso in Mauritania (persone e veicolo);
- Le eventuali assicurazioni obbligatorie per il veicolo;
- Quanto altro non specificatamente indicato in "LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE"

POLIZZA SANITARIA
È compresa la polizza sanitaria Allianz Assistance Globy Rosso. Leggi il Fascicolo Informativo (http://globy.allianz-assistance.it/fascicoli_informativi/revisioni/2012-10/fascicolo_r.pdf).
Ai partecipanti è data facoltà di estendere i massimali o di integrare la copertura con polizza di annullamento/rinuncia al viaggio Globy Giallo.

PARTENZE E VETTORI
La partenza in nave con il gruppo è libera e facoltativa. Il capogruppo imbarca a Livorno e rientra a Genova. La biglietteria sarà consegnata al porto solo ai partenti con il Capogruppo che la abbiano fatto richiesta. Partendo da altri porti, o con trasferimento stradale, è possibile ricongiungersi con il gruppo a Fes (Marocco).

DOTAZIONI

DOTAZIONE OBBLIGATORIA
PER IL VEICOLO:
- RICETRASMITTENTE CB con ANTENNA ESTERNA;
- 600 km di autonomia totale di carburante (serbatoio e taniche)
(per un consumo medio di 4-5 km/ litro, calcolare circa 120-140 litri totali);
- 2 ruote di scorta complete di cerchio;
- 1 camera d'aria nuova;
- Compressore d’aria efficiente;
- Adeguati ganci di ancoraggio anteriori e posteriori;
- 1 fettuccia per il recupero (tipo strops) e almeno 2 grilli;
- Estintore o inibitore di fiamma, ben posizionato;
- Triangolo d'emegenza;
- Olii diversi per motore, cambio/differenziale, idroguida, freni, cambio automatico;
- Cinghie motore, filtri, cavi batteria;
- I ricambi che desiderate portare o che ritenete utili, idonei o necessari;
- Attrezzatura meccanica e chiavi per bulloneria particolare (inglese/americana).

PER I PASSEGGERI:
- Giubbetto catarifrangente per ogni passeggero a bordo.
- Tenda, materassino alto e morbido, non tipo autogonfiabile (sono consigliate la tenda da tetto o dormire all'interno del veicolo);
- Sacco a pelo e coperte adeguati alla stagione;
- Repellente per insetti e zanzare;
- Tavolino e sedie da pic-nic;
- Telo ombreggiante;
- Lampada portatile o frontale;
- Cambusa viveri di base, reintegrabile in loco;
- 15 litri di acqua potabile per ogni persona;
- 30 litri di Scorte d'acqua per usi diversi;
- Vino, birra e alcolici, sono da portare esclusivamente dall'Italia.
ATTENZIONE: non essendo possibile smaltire con frequenza i propri residui di cibo, ognuno dovrà organizzarsi per portare con sè la propria spazzatura fino al suo regolare smaltimento. Pertanto, si consiglia di non utilizzare bottiglie o contenitori in vetro, prefendo contenitori in plastica o cartone. Diversamente, per motivi di sicurezza a bordo, gli eventuali contenitori in vetro e metallo dovranno essere riposti negli stessi scomparti iniziali.

NOLEGGIO
- Possibilità di noleggio ricetrasmittente CB (info in agenzia);
- Possibilità di noleggio telefono satellitare Thuraya (esclusa SIM).

DOTAZIONE CONSIGLIATA
- Taniche per carburante in metallo;
- Taniche o serbatoio in plastica robusta per l'acqua;

SISTEMAZIONE NEI CAMPEGGI
Nei campeggi sono comprese le quote per l’ingresso di persona, tenda e veicolo. Qualora fosse possibile pernottare in bungalow o camere, la quota è extra da saldare in loco al Capogruppo. È consigliato dormire in macchina o in tenda da tetto, oppure una buona tenda con chiusura ermetica, unitamente ad un materassino morbido e alto, con gonfiatore elettrico (i materassini autogonfiabili sono poco inidicati).

PASTI E BEVANDE
Ai campi e nei campeggi, alla sera, il capogruppo preparerà un primo piatto caldo di pasta e caffè ai pasti e lungo l'itinerario. Le bevande non sono comprese. I pasti itineranti sono a cura del Partecipante, pertanto sarà utile predisporre una cambusa viveri, integrabile in loco con acqua e prodotti freschi, come pane, frutta e verdura. Vino, birra e alcolici dall’Italia.

DOCUMENTI

DOCUMENTI NECESSARI
- Passaporto in regola*;
- Patente italiana**;
- Carta di circolazione per il veicolo***;
- Certificato di proprietà del veicolo;

NB: ( per i cittadini italiani)
(*) - Il Passaporto dovrà avere validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro;
(**) Non occorre la patente internazionale;
(***) DELEGA A CONDURRE: se il veicolo è intestato a persona non presente, oppure a leasing, finanziarie o società/ditte, occorre delega notarile per condurre il veicolo all’estero, in originale (no fotocopie/no fax);

ATTENZIONE:
- ASSICURAZIONE MAROCCO: se la CARTA VERDE non prevede il Marocco, in dogana sarà possibile stipulare una polizza temporanea, circa 95,00 euro.
- ASSICURAZIONE MAURITANIA: obbligatoria la polizza di assicurazione temporanea, circa 37,00 euro.
- VISTO DI INGRESSO IN MAURITANIA PER LE PERSONE: visto obbligatorio, circa 120,00 euro per persona.
- VISTO DI INGRESSO IN MAURITANIA PER IL VEICOLO: visto obbligatorio, circa 50,00 euro.
- SUPPORTO PRESSO LE FRONTIERE: 40 euro per persona.

PER I MINORI - ATTENZIONE: in base alla circolare 2081 del Ministero dell'Interno, a decorrere dalla data del 26/06/2012, per l'attraversamento delle frontiere, tutti i minori dovranno essere dotati di documento di viaggio personale (passaporto, o carta d'identità dove accettata). PERTANTO, DAL 26 GIUGNO 2012 NON SONO PIÙ ACCETTATI I FIGLI REGISTRATI SUI PASSAPORTI DEI GENITORI, BENSÌ OGNI VIAGGIATORE DOVRÀ AVERE IL SUO PASSAPORTO. (Leggi Circolare 2081 del Ministero dell'Interno)

PRECAUZIONI SANITARIE
PER IL MAROCCONon è richiesta alcuna vaccinazione preventiva obbligatoria ma, come per ogni viaggio, è buona regola portare con sé i normali medicinali d'uso personale come: antidiarroici, antifebbrili, antibiotici, antinfiammatori, cortisonici, sulfamidici e disinfettanti per i cibi e le mani. Si fa notare che solo nei maggiori centri abitati è possibile richiedere l’intervento medico, generalmente di buon livello professionale, mentre le farmacie sono numerose e generalmente ben fornite. Il servizio ambulanza risulta invece generalmente inadeguato.
MALATTIE PRESENTI: Si registrano casi di epatite e, più raramente, di tifo (malattie endemiche in Marocco). Si segnala una recrudescenza di casi di rabbia, che hanno provocato un numero elevato di decessi nella popolazione locale, non solo rurale. Si raccomanda di contattare immediatamente un medico in caso di morsi o graffi da parte di animali, anche domestici.

PER LA MAURITANIA
La situazione sanitaria è quella tipica di un paese in via di sviluppo con un’elevata incidenza di malattie infettive. Le strutture sanitarie sono assai carenti. E’ possibile che i farmaci acquistati in loco si rivelino contraffatti. Si consiglia, pertanto, di portare con sé dall’Italia eventuali farmaci specialistici di propria necessità.
MALATTIE PRESENTI: epatite A e B, tetano, meningite, febbre gialla e malaria.
Si consiglia, previo parere medico, la vaccinazione contro l’epatite A e B, il tetano, la meningite e la febbre gialla. La profilassi antimalarica è consigliata nel periodo luglio-dicembre;

CONSIGLI VALIDI PER MAROCCO E MAURITANIA
- NON bere solo acqua e bibite in bottiglia senza l’aggiunta di ghiaccio; utilizzare acqua bollita o minerale anche per l’igiene orale;
- EVITARE gli insaccati locali, i frutti di mare crudi, ortaggi e verdura cruda, frutta non sbucciata e latte non pastorizzato. I disturbi gastro-intestinali sono frequenti accompagnati da diarrea e/o vomito ed anche febbre.
- CONSUMARE solo CIBI BEN COTTI.

TASSO ALCOLEMICO NEL SANGUE
In Marocco ed in Mauritania, non sono tollerate tracce di alcol. Il tasso alcolemico nel sangue deve essere dello 0,00%. Se un guidatore viene sospettato di essere sotto l'influenza di alcol, può essere sottoposto ad un prelievo o a qualsiasi altro test di rilevamento. Le pene conseguenti sono molto severe, punibili con l'arresto.

POLIZZA SANITARIA/
Per i cittadini italiani è compresa la polizza sanitaria Allianz Globy Rosso. Per i residenti all'estero, è previsto un costo aggiuntivo per il supplemento integrativo per il rientro sanitario d'urgenza nel paese estero di residenza, da calcolare in base al paese. In fase di prenotazione è possibile integrare la copertura sanitaria con polizza di annullamento/rinuncia al viaggio Allianz Assistance polizza Globy Giallo.

AVVERTENZA: I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale, cure ambulatoriali, ricoveri ospedalieri ed assistenza farmaceutica, se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128 ed è distribuita dal Ministero delle Economia e delle Finanze.