MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4,nouakchott,moujderia,guelta matmata,crocodile lake,kasr elbarka,el khat,lehnouk,amazmaz,azoueiga,tifoujar,white valley,chinguetti,tanouchert,ouadane,guelb er richat,al bayyedh,jreif,atar,azougui,choum,ben amera,iwik,mamghar,adrar 4x4,al bayyedh,amazmaz,amazmaz,atar,azoueiga,azougui,banc arguin,ben amera,chinguetti,choum,coccodrilli mauritania,el khat,el khat,guelb er richat,guelta matmata,il tifoujar,iwik,kasr elbarka,lehnouk,mamghar,maritania 4x4,mauritania noleggio,nouakchott,oasi terjit,ouadane,passo amojjar,plateau adrar,tanouchert,tiwilit,treno deserto,vallee blanche,white valley,mauritania adrar challenge self drive 4x4, viaggi 4x4 mauritania, viaggi avventura mauritania, jeep tour 4x4 mauritania, fuoristrada mauritania, itinerari 4x4 mauritania adrar challenge self drive 4x4, mauritania self drive, mauritania fai te, vacanze mauritania 4x4 proprio, viaggi gruppo mauritania, jeep tour mauritania, viaggi organizzati mauritania,viaggi 4x4,MAURITANIA 4x4
Telefono agenzia +39 06 6050 7246
Orari: Lun/Ven 1000/1800, Sab 1000/1300

GSM 347 6301 739 (+39)


anche SMS, WHATSAPP e TELEGRAM
NEWSLETTER E SCONTI
Per ricevere in anteprima
informazioni, novità ed offerte
ITINERARI CONSIGLIATI
Clicca qui per dare un MI PIACE a VIAGGI4X4

 DESTINAZIONI ALGERIACORSICACROAZIAGRECIAISLANDALIBIAMAROCCOMAURITANIANAMIBIAOMANSARDEGNASICILIASLOVENIASPAGNATUNISIATURCHIAWESTSAHARA
 PROSSIME PARTENZE CORSICA GRECIA LIBIA MAROCCO MAURITANIA SICILIA SPAGNA TUNISIA WESTSAHARA CORSI ONLINE
VIAGGI4X4  4x4 in MAURITANIA  MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4 4X4 con marce ridotteFLY & SELF DRIVE   Sistemazione in ottimi HotelCampi in bivacco  MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4  Medio/FacileMAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4  Medio/FacileMAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4

TIPOLOGIA: MAURITANIA, 14gg/13nn in Hotel + Campi in Bivacco
Se ti piace questo viaggi in MAURITANIA, condividili su Facebook

DIFFICOLTÀ: Medio/Facile, 4x4 con marce ridotte, in Self-Drive 4x4
PUNTI FOCALI: NOUAKCHOTT, MOUJDERIA, GUELTA DI MATMATA, CROCODILE LAKE, KASR ELBARKA, EL KHAT, LEHNOUK, AMAZMAZ, AZOUEIGA, TIFOUJAR, WHITE VALLEY, CHINGUETTI, TANOUCHERT, OUADANE, GUELB ER RICHAT, AL BAYYEDH, JREIF, ATAR, AZOUGUI, CHOUM, BEN AMERA, IWIK, MAMGHAR,

MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4 - Mauritania, terra di deserto e paese di nomadi, un affascinante e colorato raid attraverso le antiche vie carovaniere del Nord Africa. Attraverso le regioni del Dakhlet, Inchiri e Adrar, visitando i luoghi più caratteristi e sperduti, gli inquietanti monoliti, le ancestrali sculture e le pitture rupestri, i più ostici e spettacolari passi di montagna, i deserti più affascinanti fino alle spiagge sull'Oceano, la Mauritania ti stupirà con il fascino semplice ed immutato dei villaggi e delle genti. Una avventura di oltre 3.000 km totali da percorrere alla guida del tuo Toyota 4x4 noleggiato in loco, con pernottamenti in campi in bivacco allestiti ed hotel, sempre con pensione completa. NOLEGGIO 4X4 IN LOCO. MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4
QUI PUOI SVILUPPARE IL TUO PREVENTIVO AUTONOMO, IMMEDIATO E SENZA IMPEGNO
   DATE DI PARTENZA E PREZZI

PRESENTAZIONE

MAURITANIA 4x4 -

MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4

Se pensavate che finora il Nord Africa vi avesse mostrato tutto, non potete perdere questa avventura in Mauritania. Non potrete mai sentirvi più sorpresi, accolti e coinvolti.

NOLEGGIA IL TUO FUORISTRADA E PARTI CON NOI PER L'AVVENTURA!
Con volo aereo da Roma o Milano, atterrati a Nouakchott, la capitale mauritana, potrai ritirare il tuo pick-up 4x4 Toyota Hilux e metterti alla guida su strade desertiche, alla scoperta di un pese affascinante, pieno di storia e di cultura. Un viaggio in fuoristrada che, attraverso le remote regioni del Dakhlet, Inchiri e Adrar, che regalerà emozioni uniche.

CHINGUETTI E OUADANE: STORIA E PREISTORIA
Nascosti tra la sabbia si possono trovare graffiti e manufatti, resti di popolazioni preistoriche, tanto che in alcuni momenti potrà sembrare di essere nell'Akakus Libico, oppure i residui centri degli antichi commerci sahariani, come Chiguetti e Ouadane che, anche se ormai ben lontani dal loro splendore originale, restano del Patrimonio Mondiale dell'Umanità dal 1996. Difficile pensare ad un viaggio in Mauritania senza dedicare una visita in questi luoghi. L'antica e storica città carovaniera di OUADANE domina un palmeto e si trova a circa 200 km da Atar, nella regione di Adrar (Mauritania settentrionale), vicino a Chinguetti. Ouadane fu fondata nel 1141 e conobbe un'intensa influenza spirituale, perché idealmente situata sulla rotta carovaniera del commercio trans-sahariano ma, in seguito al declino di questo commercio ed a vari cicli di siccità, la città cadde nell'oblio. La prima biblioteca in Mauritania venne costruita a Ouadane ed è qui che è stato ritrovato il manoscritto più antico. La cittadina di CHINGUETTI, inesorabilmente invasa dalla sabbia del deserto, ospita vere e proprie "università del deserto" classificate dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità. Di questo glorioso passato, sulle strade delle grandi carovane, rimangono oggi migliaia di manoscritti, i più antichi dei quali risalgono all'XI secolo. Un patrimonio minacciato da termiti e sabbia che è oggetto di un piano internazionale di conservazione. Proprietà di famiglie numerose e tramandate di padre in figlio secondo il diritto consuetudinario, questi libri, dedicati al Corano, alla scienza coranica, alla poesia, alla grammatica, alla giurisprudenza, all'astronomia, alla matematica e alla medicina, sono sopravvissuti alla prova del tempo e all'avidità dei collezionisti.

IL TRENO DEL DESERTO PIÙ LUNGO DEL MONDO
Il terreno inizia a tremare mentre, in lontananza, da una nuvola di polvere emerge una locomotiva. Inizia lo spettacolo del treno del deserto, che può agganciare oltre 210 vagoni per lunghezza di oltre 2,5 chilometri. Il terreno ancora trema e infine passa l'ultimo vagone che, in lontananza, scompare portandosi dietro la sua nuvola di polvere. Lentamente il terreno smette di tremare. È questo il treno della compagnia mineraria SNIM che collega Zouerate a Nouadhibou, ovvero le miniere interne della Mauritania con l'Oceano Atlantico. I suoi 700 km a binario unico fiancheggiano il confine che, negli anni '60, separava la Mauritania dal Marocco. La lunghissima fila di vagoni è trainata da 3 o 4 locomotive diesel GENERAL MOTORS da 3300 HP poste in testa al convoglio. Seguono i carri minerali con un carico utile di 84 t (fino a 210 carri per treno), ed altri vagoni diversi. Un treno leggendario, che è stato per molto tempo il più lungo e pesante del mondo.



IL PLATEAU DI ADRAR E LA WHITE VALLEY
Il plateau di Adrar, conosciuto anche come "La Valle Bianca", è una regione spettacolare rinomata per la sua bellezza naturale, caratterizzata da immensi canyon, formazioni rocciose e paesaggi mozzafiato. Ci troviamo davanti a un paesaggio particolare, con cordoni di dune che si perdono all’infinito, pianure sabbiose e cespugli, alcuni pozzi dove si incontrano i nomadi mauri con i loro grandi branchi di cammelli all'abbeverata. Adrar Plateau si trova nella parte settentrionale del paese e si estende per oltre 80.000 chilometri quadrati. La caratteristica più iconica del Oued El Abiod, ovvero la White Valley, è la sua tonalità bianca, dovuta alla presenza di una vasta distesa di sabbia bianca e roccia calcarea che domina il paesaggio. Questa particolare formazione geologica risulta affascinante e unica nel suo genere. La regione presenta anche una grande varietà di formazioni rocciose, tra cui altipiani, spaccature, gole e affioramenti di arenaria. Lungo i canyon, i fiumi occasionali formano oasi verdi create dalla vegetazione rigogliosa che si sviluppa in mezzo al deserto circostante.

IL PASSO DEL TIFOUJAR
L'incredibile fascino del passo del Tifoujar, è percorribile solo in 4x4 o in cammello. Quasi impossibile da guidare in salita, si trova sull'altopiano di Adrar. Il passo, completamente sabbioso, domina l'omonima gola che termina nella Oued el Abiod o Valle Bianca sul lato orientale e dà origine all'erg Amatlich sulle sue pendici occidentali. Una esperienza unica!



IL PASSO D'AMOJJAR
Il passo Amogjar è un affascinante canyon. il sentiero costeggia i ghiaioni dell'altopiano orientale e sale gradualmente in una gola che consentirà il passaggio attraverso le scogliere tabulari di Dhar Chinguitti. Con una piccolissima deviazione, e in cima al passo, si può raggiungere il famoso Fort Saganne costruito da una troupe cinematografica per i set di un film francese girato nel 1983 e diretto da Alain Corneau, sulle stesse rovine di un vecchio forte francese. Per la cronaca, il generatore delle riprese del film ancora accende Chinguetti tre ore al giorno.

LA SPIAGGIA ED IL BANCO DI ARGUIN
Per percorrere gli 80 km di questa spiaggia che si affaccia all'Oceano, costellata delle tipiche colorate barche da pesca mauritane, occorre far coincidere con le maree, altrimenti il rischio di rimanere bloccati dal mare è elevato dato che, in alcuni punti, il mare sale fino alle dune impedendo qualsiasi rientro verso l'interno. Il Banc d'Arguin fu eretto in un parco nazionale il 14 giugno 1976 dal professor Théodore Monod con l'obiettivo di garantire la protezione del sito e renderlo un luogo di ricerca scientifica. Questa vasta area protetta, situata tra l'Oceano Atlantico e il deserto del Sahara, si estende per oltre 12 000 km² lungo la costa mauritana. Ospita la più grande concentrazione di uccelli dell'Africa occidentale. Oltre due milioni di uccelli residenti o migratori trovano riparo e cibo in abbondanza nella zona.

NON SOLO DESERTI
I deserti della Mauritania coprono oltre l'80% del paese e sono un vero paradiso per gli appassionati della sabbia. Le dune di colore bianco, ocra e arancione si alternano con le aspre montagne marroni e nere, gli altipiani, i verdi palmeti ed il suono del silenzio sono in gran parte tutto quello che si potrà vedere e sentire. E dopo il tramonto, quando il cielo rossastro diventa scuro, le innumerevoli stelle ti fanno sentire umile e sgomento, notte dopo notte.

UN SOGNO CHE LASCIA IL SEGNO
Dopo aver trascorso 2 settimane alla guida attraverso la Mauritania, tornerete con i ricordi pieni di di storie di amicizia, di sfide e di pura bellezza assoluta. E se vorrete fare lo sforzo di tuffarvi in questo polveroso paese sahariano, ne sarete notevolmente ricompensati e solo dopo, in tutta sincerità, potrete raccontare come la Mauritania può cambiare la vostra vita.

ITINERARIO

PROGRAMMA DI VIAGGIO E DETTAGLIO DELL'ITINERARIO DI MAURITANIA ADRAR CHALLENGE SELF DRIVE 4X4

1° giorno (DOM 21APR): - PARTENZA DALL’ITALIA
Partenza nel pomeriggio con voli da Roma e Milano.

2° giorno (LUN 22APR): NOUAKCHOTT -> EL MOUJDERIA (620 km, circa 7 ore)
Arrivo alle ore 01:40 di notte all’aeroporto di Nouakchott ed inizio dei nostri servizi con il trasferimento in HOTEL a cura del nostro personale. Dopo alcune ore di riposo e dopo la colazione, partenza con trasferimento stradale fino ad El Moujderia, una città nella regione di Tagant era un polo amministrativo durante la colonizzazione francese. Dalle alture circostanti possiamo ammirare la città che ci appare sottostante. La città è circondata da una natura selvaggia e suggestiva, con dune di sabbia che si estendono verso l'interno. Pic-nic lungo il tragitto, cena e pernottamento in BIVACCO.

3° giorno (MAR 23APR): EL MOUJDERIA -> GUELTA DI MATMATA (CROCODILE LAKE) -> KASR ELBARKA (320 km, circa 5 ore)
Dopo la colazione lasciamo il campeggio in direzione di Matmata, guelta nota per i suoi coccodrilli. Si tratta di un lago naturale, alimentato da una falda sotterranea, che si sviluppa all'interno di un cratere circondato da pareti rocciose. Ciò che rende la Guelta di Matmata un luogo affascinante è la presenza dei coccodrilli del Nilo. Queste imponenti creature vivono nella Guelta da migliaia di anni e sono diventate una componente fondamentale dell'ecosistema locale. L'atmosfera è suggestiva e affascinante, con le pareti rocciose che circondano il lago e il suono dell'acqua che si incunea tra le rocce. La Guelta di Matmata offre agli amanti della natura e agli appassionati di animali selvatici un'occasione unica per ammirare questi giganti preistorici nel loro habitat naturale. Durante la visita sarà possibile osservare i coccodrilli mentre si riposano al sole o nuotano silenziosamente nell'acqua, creando un'esperienza indimenticabile. Pranzo in pic-nic e proseguimento per Ksar El Barka, antica città fondata dai Kounta, nota anche come l'antico sito di Ksar el Khil, un nome che significa "la fortezza della sabbia". Si trova nel deserto del Sahara, circondato da dune di sabbia e paesaggi spettacolari. Questo luogo unico è stato un antico insediamento
mauritano che risale al 1000 a.C., anche se alcuni resti indicano che potrebbe risalire addirittura a 5000 anni fa. Kasr El Barka era una città emporio, un importante centro commerciale e un punto di incontro per le carovane che attraversavano il Sahara. È un luogo affascinante che trasmette un senso di storia e mistero. Cena e pernottamento in BIVACCO.

4° giorno (MER 24APR): KASR ELBARKA -> EL KHAT (180 km, circa 5 ore)
Colazione presso il campeggio e partenza in direzione di El Khat, una località molto interessante circondata da bellissime dune che separano la regione del Tagant dalla regione dell’Adrar. In questa zona vedremo tanti nomadi. Pranzo in pic-nic, cena e pernottamento in BIVACCO.

5° giorno (GIO 25APR): EL KHAT -> LEHNOUK (360 km, circa 5 ore)
Dopo la colazione partiamo per raggiungere Lehnouk, un oued mozzafiato generalmente caratterizzato da un letto roccioso con multiformi bacini e cascate lungo il suo corso. Il fiume scorre verso sud per circa 200 chilometri prima di sfociare nel fiume Senegal. Durante la stagione delle piogge, l'acqua del fiume aumenta considerevolmente, creando uno spettacolo maestoso e permettendo la formazione di piscine naturali
lungo le sue rive, in pratica un'oasi naturale in mezzo al paesaggio arido del Sahel mauritano. L'Oued Lehnouk rappresenta un prezioso ecosistema che fornisce risorse vitali alle comunità locali e offre allo Stesso tempo un'esperienza unica agli amanti della natura. Pranzo in pic-nic, cena e pernottamento in BIVACCO.

6° giorno (VEN 26APR): LEHNOUK -> AMAZMAZ -> AZOUEIGA (180 km, circa 5 ore)
Dopo colazione partenza per Amazmaz, una bellissima località situata nella parte occidentale dell’Adrar. Si tratta di una formazione geologica unica caratterizzata da una serie di rilievi naturali, picchi e rocce sporgenti che creano un paesaggio suggestivo e affascinante, con interessanti pitture rupestri. Amazmaz si estende su una vasta area, occupando diversi chilometri quadrati di superficie con rocce principalmente di arenaria che, nel corso degli anni, è stata levigata e scolpita da agenti atmosferici come il vento e le piogge creando delle affascinanti sculture naturali, con forme bizzarre che sembrano creati da una mano artistica. Amazmaz è un tesoro nascosto che affascina e incanta con il suo paesaggio unico e suggestivo, un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura e dei luoghi incontaminati, un posto magico che merita di essere scoperto e preservato. Pranzo in pic-nic e proseguimento per Azoueiga, una oasi che si estende per oltre 5 chilometri quadrati. Questo luogo affascinante è caratterizzato da una profonda sorgente d'acqua dolce che emerge dal sottosuolo e che alimenta le numerose palme da dattero che si ergono maestose all'interno dell'oasi. Le palme creano una folta vegetazione che contrasta con il deserto circostante, creando un luogo di freschezza e bellezza in mezzo alla sabbia. Gli abitanti dell'oasi sono principalmente nomadi, che vivono in tende tradizionali all'interno dell'oasi occupandosi principalmente di agricoltura e allevamento di piccoli animali, mantenendo un forte legame con la natura circostante. Il palmeto è situato all’interno delle incredibili dune di sabbia di Amatlich. Queste dune sono considerate tra le più grandi e maestose del deserto del Sahara. Si estendono per chilometri e raggiungono altezze impressionanti. La loro forma si deve alla costante azione del vento che le muove e le modella nel tempo. Il colore sabbia predominante è dorato, ma le dune possono variare tonalità in base all'incidenza della luce solare. Durante l'alba e il tramonto, il loro aspetto diventa particolarmente suggestivo, con i raggi del sole che creano giochi di luce e ombre sulle loro superfici. Nei pressi si possono incontrare popolazioni nomadi. Questo contribuisce a rendere l'esperienza nella regione ancora più autentica e affascinante. Le dune di Amatlich rappresentano uno scenario quasi surreale, in cui la vastità silenziosa del deserto si fonde con la bellezza e l'imponenza di queste gigantesche formazioni di sabbia. Un luogo che rimane impresso nella memoria di chi ha la fortuna di esplorarlo. Cena e pernottamento in BIVACCO.

7° giorno (SAB 27APR): AZOUEIGA -> TIFOUJAR -> WHITE VALLEY -> CHINGUETTI (170 km, circa 4 ore)
Dopo la colazione partiamo in direzione del Tifoujar, lo splendido passo di montagna nell’altopiano di Adrar. Si trova a un'altitudine di circa 800 metri e divide due valli separate da un'imponente catena montuosa. Il passo del Tifoujar è conosciuto per il suo paesaggio spettacolare e suggestivo, caratterizzato da altissime montagne, profonde gole e scogliere a picco. Le rocce presenti nella zona assumono varie tonalità di colore, dal rosso all'ocra, creando un contrasto affascinante con il cielo sempre terso e azzurro. Il passo del Tifoujar rappresenta un punto di passaggio strategico per chi viaggia attraverso le montagne della Mauritania. Collegando diverse regioni del paese, la strada che lo attraversa offre panorami spettacolari e un senso di avventura. Lungo la strada, sosta nella "White Valley" per ammirare questa splendida e ampia vallata di sabbia bianca, un luogo incantevole che contrasta con le rocce nere e il verde della vegetazione circostante. Pranzo e visita dell’oasi di Terjit, che presenta uno tra i più grandi palmeti della regione. È considerata una delle oasi più belle e incantevoli del paese, attirando visitatori da tutto il mondo. L'oasi è caratterizzata da una miriade di palme, con sorgenti d'acqua dolce calda e fredda che si uniscono in una serie di piscine naturali, creando un'atmosfera rinfrescante e piacevole. L'atmosfera tranquilla e incontaminata dell'oasi di Terjit fa sì che sia un luogo ideale per chi cerca pace e tranquillità, una gemma nascosta nel deserto mauritano. Proseguiamo per Chinguetti, l’antica città nel deserto della Mauritania situata nella regione di Adrar, uno dei luoghi più importanti dal punto di vista storico e culturale del paese. La città venne fondata nel XIII secolo come centro di scambi commerciali nel deserto, lungo le rotte carovaniere che attraversavano l'Africa occidentale. Era una tappa fondamentale per il commercio di oro, sale, stoffe e altri beni di lusso, che venivano trasportati dai nomadi del Sahara. Ma Chinguetti era anche un centro di apprendimento e spiritualità essendo stata una delle prime città ad avere una moschea e una biblioteca, che contiene una vasta collezione di testi antichi in lingua araba, alcuni dei quali risalgono al IX secolo. Questa biblioteca è uno dei principali tesori culturali del paese e ha fatto guadagnare a Chinguetti il titolo di "città delle sette moschee e dei sette manoscritti". Chinguetti possiede anche un sistema di pozzi sotterranei, noto come "qanats", che rifornisce la città di acqua. Tuttavia, la città ha anche affrontato molte sfide negli ultimi anni. Nonostante il clima desertico che con le sue tempeste di sabbia e l'aridità ha causato danni alle strutture, Chinguetti continua ad essere un affascinante monumento storico, che attrae visitatori con la sua bellezza unica e la sua storia affascinante. Cena e pernottamento in HOTEL.

8° giorno (DOM 28APR): CHINGUETTI -> TANOUCHERT -> OUADANE (100km, circa 3 ore)
Partenza dopo la colazione per iniziare la nostra giornata tra piste, sabbia e incredibili panorami. Pranzeremo all’oasi di Tanouchert, un incantevole oasi a metà strada tra Ouadane e Chinguetti. Tanouchert è ben nota per l suoi splendidi paesaggi desertici e le palme. L'oasi di Tanouchert è una meraviglia naturale che si estende su circa 10.000 ettari, famosa per la sua bellezza e la sua rigogliosa vegetazione in netto contrasto con il deserto circostante. Tanouchert è alimentata da un vasto sistema di sorgenti d'acqua sotterranee, che permettono la crescita di numerosi alberi e piante, come palme, olivi e peri. Numerosi uccelli migratori trovano rifugio in questa oasi durante le loro migrazioni annuali, mentre i mammiferi come le gazzelle e i dromedari si trovano spesso a pascolare nella vegetazione lussureggiante. Gli abitanti della regione, principalmente appartenenti alle tribù nomadi berbere, hanno sfruttato le risorse dell'oasi per secoli coltivando cereali, frutta e verdura e, grazie ai sistemi di irrigazione tradizionali, Tanouchert un'oasi autosufficiente dal punto di vista agricolo. Proseguiamo verso il sito Patrimonio dell’Umanità di Ouadane, conosciuto come una delle "citta antiche" della Mauritania, famosa per la sua importanza storica e culturale, essendo stata un tempo una fiorente città commerciale e un importante centro di apprendimento islamico. Fondata nel XII secolo come avamposto di carovane nel deserto del Sahara, Ouadane divenne un importante centro di scambi commerciali tra le popolazioni nomadi della regione. La città era anche un importante punto di sosta per le carovane che attraversavano il deserto, con l'oro e gli schiavi provenienti dalle regioni subsahariane che venivano commerciati con altri beni provenienti dal Maghreb, come le lastre di sale provenienti dalle miniere di ldjil, e dal Medio Oriente. Ouadane divenne anche un importante centro di studi islamici nel XIV secolo, con la fondazione di una famosa università coranica. Gli studiosi e gli studenti, che provenivano da diverse parti del mondo islamico, si concentravano su diversi campi di studio, come la filosofia, la teologia e la giurisprudenza. Oggi, Ouadane è un sito storico e archeologico di grande rilevanza, riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1996. Potremo visitare le antiche rovine delle moschee, delle abitazioni e dei sistemi di approvvigionamento idrico, nonché i resti delle mura cittadine che una volta circondavano Ouadane. Cena e pernottamento in HOTEL.

9° giorno (LUN 29APR): OUADANE -> GUELB ER-RICHAT -> AL BAYYEDH (120km, circa 4 ore)
Dopo la colazione in hotel, partiamo per la Guelb er Rrichat, una spettacolare struttura geologica anche conosciuta come "l’occhio d’Africa". E’ una estensione circolare situata nell’altopiano dell’Adrar del Sahara, nella omonima regione dell’Adrar. Questa imponente depressione è considerato uno dei luoghi più caratteristici e iconici del paesaggio mauritano. La sua forma perfettamente circolare ha un diametro di circa 40 chilometri tanto che, per anni, si è considerata come un cratere generato da una enorme meteorite, mentre recenti studi la hanno definita come una impressionante depressione da subsidenza causata dallo sprofondamento del livello del suolo sottostante. L'aspetto più impressionante di Guelb er Rrichat è la sua struttura a strati con una serie di cerchi concentrici visibili anche dallo spazio. La Guelb er Rrichat incarnala bellezza affascinante e misteriosa del deserto mauritano e rappresenta uno dei luoghi più intriganti e affascinanti di tutto il paese. Proseguiamo per il villaggio di Al Bayyedh, un villaggio nomade noto per il suo sito preistorico. Pranzo al sacco e visita del museo della preistoria. Cena e pernottamento in BIVACCO.

10° giorno (MAR 30APR): AL BAYYEDH -> JREIF -> ATAR -> AZOUGUI (250km, circa 5 ore)
Lasciamo il campeggio dopo la colazione per raggiungere la città di Atar. Una delle uniche vie di comunicazione tra Atar e Chinguetti ci porta al Passo d’Esnaie, un passo di montagna situato sul Massiccio dell'Adrar, nel cuore del deserto del Sahara, caratterizzato da una pista stretta e tortuosa che si snoda tra i monti, con paesaggi maestosi e panorami mozzafiato. Raggiungiamo la città di Atar, capitale della provincia dell'Adrar che, con una popolazione di circa 25.000 abitanti, è un importante centro commerciale e amministrativo per la regione. Atar ha una lunga storia che risale all'epoca preislamica ed anch’essa ha svolto un ruolo importante come tappa per le carovane lungo le rotte commerciali del Sahara. Gli abitanti di Atar sono principalmente tribù nomadi. La città offre un'atmosfera tranquilla e autentica, con mercati locali vivaci e strade affollate di venditori ambulanti. Concluderemo il percorso odierno ad Azougui, l’antica capitale degli Almoravidi, visita del luogo. Cena e pernottamento in HOTEL.

11° giorno (MER 01MAG): AZOGUI -> CHOUM -> BEN AMERA (210km, circa 4 ore)
Dopo colazione in hotel proseguiamo verso Choum, una delle stazioni ferroviarie del famoso treno che trasporta materiali ferrosi. Lasciata Atar lo scenario cambia ed, in lontananza, massicci scuri ci distraggono dai lunghi tratti sabbia. Niente è monotono e strane formazioni rocciose, erose dal vento, ci sfidano a gare di fantasia. Dopo molti chilometri di piste e di dune, ci ricongiungiamo all'asfalto ed entriamo nella zona
montuosa, e lo spettacolare Passo di Ten Zak ci regalerà un panorama eccezionale. Giunti a Choum percorriamo la lunga pista, inframezzata da piccole dune, che fiancheggia la linea ferroviaria fino a raggiungere i monoliti di Ben Amera, una serie di grandi massi di pietra che sorgono dal deserto. Questi monoliti sono considerati uno dei fenomeni naturali più interessanti e affascinanti della zona. Composti da rocce sedimentarie e basaltiche che si sono formate milioni di anni fa a causa di processi geologici, emergono dal terreno sabbioso con altezze che variano dai 10 ai 40 metri, creando un suggestivo scenario. Nonostante le loro dimensioni imponenti, sembrano bilanciarsi delicatamente sul terreno, creando un
effetto visivo mozzafiato. La solitudine e l'isolamento che circondano questi monoliti aggiungono un'atmosfera mistica e misteriosa al sito. Qui la leggenda narra di un adulterio, in quanto Ben Amera, tornato da un viaggio, si accorge del tradimento della moglie Aisha. Non vuol sentire ragioni e la ripudia insieme ai figli e alla serva, allontanandoli per sempre. Poco più avanti si scorge il proseguimento della storia: la forma in pietra di Aisha e più in basso i resti pietrificati dei suoi bambini. Alla fine del 1999, per festeggiare l'arrivo del terzo millennio, il governo mauritano chiese a venti artisti provenienti da tutto il mondo di scolpire queste rocce per rappresentare simboli quali la pace e la fratellanza, il sole. Pranzo al sacco sotto la grotta Aisha e visita del sito circostante con le sculture di pietra. Cena e pernottamento in BIVACCO.

12° giorno (GIO 02MAG): BEN AMERA -> LNAL -> BANC D'ARGUIN - > IWIK (480km, circa 6 ore)
Dopo la colazione puntiamo il sud-ovest per raggiungere ed entrare nel Parco Nazionale del Banc d'Arguin, situato lungo la costa atlantica, una delle aree protette più importanti del continente, riconosciuta come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1989. Il parco si estende per circa 12.000 chilometri quadrati e comprende una vasta area costiera, con lagune, spiagge sabbiose, dune di sabbia e acque marine poco profonde. È un ecosistema unico e diversificato, che sostiene una ricca biodiversità di flora e fauna. La principale caratteristica del parco è la sua importanza come sito di nidificazione per numerose specie di uccelli. Ogni anno, milioni di uccelli provenienti dall'Europa e dall'Asia si fermano nel Banc d'Arguin durante le loro migrazioni, rendendolo uno dei punti di sosta più importanti lungo la rotta migratoria atlantica. Il Parco Nazionale del Banc d'Arguin è anche un importante sito per la conservazione delle tartarughe marine. Le spiagge lungo la costa del parco sono luoghi di nidificazione per numerose specie di tartarughe, tra cui la tartaruga verde, la tartaruga comune e la tartaruga caretta caretta. Tuttavia, il parco affronta anche diverse minacce alla sua integrità, tra cui la pesca eccessiva, l'inquinamento e il riscaldamento globale. Il
governo mauritano e le organizzazioni internazionali stanno lavorando per proteggere il parco e garantirne la sostenibilità a lungo termine. Pranzo picnic lungo la strada. Giunti ad Iwik, avremo un pomeriggio libero per passeggiare in riva al mare, per osservare gli uccelli, i pesci e magari nuotare o pescare. Cena e pernottamento sotto una Khaima (tenda in stile Mauritano), vicino al mare, nel tipico villaggio di pescatori.

13° giorno (VEN 03MAG): IWIK -> MAMGHAR -> TIWILIT -> NOUAKCHOTT (420km, circa 5 ore)
Al risveglio, dopo la colazione, potremo visitare Iwik per imbarcarci su una tradizionale barca a vela per visitare le isole vicine e ammirare le notevoli specie di uccelli. Proseguiremo in direzione di Mamghar per vedere i villaggi di pescatori circostanti. In questi villaggi avremo l’opportunità di vedere e conoscere meglio la tradizione e lo stile di vita della popolazione locale. Faremo una visita veloce alla spiaggia per vedere da vicino le barche dei pescatori. Arrivati a Tiwilit, splendida località con le sue bellissime dune di sabbia ubicata sulla costa che si affaccia sull’Oceano Atlantico potremo visitare e godere della bellezza di questo paesaggio, delle diversità degli uccelli e dei tradizionali villaggi Imraguen. Arrivo a Nouakchott e visita del mercato dell’artigianato e del villaggio dei pescatori. Cena e trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia. Fine dei nostri servizi.

14° giorno (SAB 03MAG): RIENTRO IN ITALIA
Arrivo in Italia persso l'aeoporto di destinazoine (Roma o Milano).

CARATTERISTICHE

GRADO DI DIFFICOLTÀ, PARTECIPAZIONE E DURATA DEL VIAGGIO IN MAURITANIA
Questo programma ha un grado di DIFFICOLTÀ MEDIO/FACILE. Per partecipare occorre un veicolo fuoristrada 4x4 con marce ridotte, noleggiato e guidato dal Partecipante. L'itinerario ha una lunghezza di circa 3.000 km tra asfalto, piste morbide e dure, fuoripista su roccia, sabbia e dune. Questo programma di viaggio prevede itinerari atipici in zone lontane, desertiche, isolate e non frequentate, con temperature adeguate alla stagione. Non è necessaria l'esperienza di guida su sabbia, sono sufficienti portare con sé, dall'Italia, un buon sacco a pelo, lo spirito di avventura, di adattamento, di fattiva collaborazione e tanta voglia di scoprire e divertirsi alla guida desertica. Nei bivacchi verrà allestito un campo con possibilità di doccia.
CARATTERISTICHE DEL VIAGGIO ED ASSISTENZA
Si tratta di un viaggio di gruppo ed è necessaria una ottima condizione psico-fisica che ciascun Partecipante avrà cura di verificare prima della partenza. Data la particolarità del viaggio, gli itinerari o le destinazioni potranno essere soggetti a variazione o modifica per le diverse tempistiche di viaggio, a problemi fisici o meccanici, alla non sufficiente esperienza o capacità dei Partecipanti, all’autonomia di persone e veicoli, per particolari condizioni meteo, per il mancato rilascio dei necessari visti o autorizzazioni, per divieti, per necessità, per motivi di salute, di sicurezza o per tutte situazioni impreviste e non prevedibili. Si informa che le condizioni fisiche, la salute, l’esperienza r le capacità dei Partecipanti non possono essere verificati a priori, pertanto l’accettazione dei Partecipanti si basa sul buon senso e sulle dichiarazioni fornite dai Partecipanti stessi. Comunque, durante il viaggio, ogni Partecipante non è mai obbligato a fare più di quanto ritiene sufficiente di voler fare e, in ogni momento, potrà richiedere al Capogruppo l'aiuto, l’assistenza o le informazioni sull’itinerario previsto e successivo. Valutate le capacità proprie e le caratteristiche del proprio veicolo, per obblighi o necessità, l’equipaggio potrà richiedere di interrompere o variare l’itinerario comune, concordando con il Capogruppo la migliore soluzione possibile che, per motivi di sicurezza, potrà necessitare dell’intervento di personale o veicoli esterni di supporto, di assistenza o di aiuto, con relative spese aggiuntive a carico del Partecipante stesso. Ovviamente, durante il viaggio, verrà fornita tutta l’assistenza possibile in loco, anche meccanica in base alle tempistiche ed ai ricambi necessari, forniti o disponibili, ma sempre nell'ottica della prosecuzione del viaggio. Oltre l'assistenza, anche l’uso del telefono satellitare, esclusivamente per le chiamate di emergenza, è gratuito.
NORME DI SICUREZZA E DI CONDOTTA
La sicurezza è il nostro obiettivo principale e non sarà tollerato alcun comportamento contrario a questo obiettivo. Tutte le informazioni, i consigli e gli avvertimenti del Capogruppo sono dettati da una sola parola d'ordine: la sicurezza. Il Capogruppo sarà a disposizione per fornire informazioni sugli itinerari e sul viaggio, sulle tecniche di guida, per pareri e consigli, ma nessuno dovrà mai dimenticare le più elementari norme di sicurezza. Per questi motivi, gli itinerari si svolgeranno in colonna, dietro il Capogruppo. In finale, sarà sufficiente attenersi alle indicazioni date, evitando i funambolici rischi che possano mettere a repentaglio l’incolumità propria o altrui, o i veicoli stessi, per essere protagonisti in prima persona di una fantastica avventura. Durante il viaggio, i Partecipanti sono tenuti a rispettare e indicazioni date dal Capogruppo, così come gli orari di sosta, partenza e movimento del gruppo e, pertanto, nel rispetto di tutti i Partecipanti, la non presentazione per qualsiasi motivo, come l’impossibilità alla partenza, alla prosecuzione del viaggio o l'allontanamento volontario e non concordato dalle tracce o dall’itinerario comune, equivalgono all'abbandono del gruppo, con conseguente rinuncia all’assistenza ed ai servizi acquistati, almeno fino al proprio ricongiungimento con il gruppo stesso. Ovviamente, in caso di qualsiasi tipo di problema, anche meccanico, verrà sempre fornita la massima assistenza possibile.
PARTENZE E VETTORI
La partenza è prevista con voli aerei da/per Roma e Milano. In conseguenza del continuo variare delle tariffe, il costo della biglietteria aerea potrà essere quantificato solo al momento della conferma di partenza e di conseguente richiesta di saldo.

OPERATIVO VOLI AIR MAROC DA MILANO MALPENSA A NOUAKCHOTT
Partenza da MILANO ore 18:05, 1 scalo, arrivo a NOUAKCHOTT +1g ore 01:40
Partenza da NOUAKCHOTT ore 02:40, 1 scalo, arrivo a MILANO +1g ore 11:55

OPERATIVO VOLI AIR MAROC DA ROMA FIUMICINO A NOUAKCHOTT
Partenza da ROMA ore 17:40, 1 scalo, arrivo a NOUAKCHOTT +1g ore 01:40
Partenza da NOUAKCHOTT ore 02:40, 1 scalo, arrivo a ROMA +1g ore 16:40
PRENOTAZIONE ON-LINE
Quota del 25% alla prenotazione e saldo a 30 giorni prima della partenza, solo dopo conferma di partenza, comunicata al raggiungimento del numero minimo o al max entro la data di saldo. Per partenza non confermata, sarà rimborsata la intera quota versata.
NUMERO MINIMO, CONFERMA DI PARTENZA E PRENOTAZIONE
Si tratta di un viaggio di gruppo e la conferma della partenza, che verrà comunicata al massimo entro 15 giorni dalla data di partenza, è vincolata alla costituzione di un gruppo, composto da minimo 10 adulti. Per prenotare sono richiesti il 25% di anticipo. Il saldo verrà richiesto solo successivamente alla comunicazione di 'PARTENZA CONFERMATA'. Qualora la partenza dovesse non essere confermata, provvederemo in tempi brevissimi alla restituita della intera la quota versata ed a comunicare un 'Codice Personale' che permette di trasferire l'eventuale maggior sconto acquisito con la prenotazione, su qualsiasi altra destinazione, data o partenza presente in catalogo con uno sconto inferiore.

Se hai difficoltà, o se qualcosa non è chiaro e vuoi delucidazioni o maggiori informazioni, siamo a tua disposizione in orario di agenzia ai numeri indicati di fianco.

COMPRENDE

LA QUOTA INDIVIDUALE COMPRENDE
- 04 pernottamenti in hotel;
- 08 pernottamenti in bivacco;
- 01 pernottamento in Khaima (tenda tipica mauritana);
- Pensione completa, pranzi e cene come indicato (possibilità di cibi vegetariani se richiesti in anticipo);
- Fornitura di tenda, lettino da campeggio e coperte, nei bivacchi;
- Possibilità di doccia anche ai bivacchi;
- Capogruppo apripista con veicolo proprio;
- Guida del deserto, esperta e professionale;
- Permessi ed autorizzazioni per il deserto;
- Le escursioni e le visite come da itinerario;
- Assistenza di un meccanico professionista per tutto il circuito;
- Polizza sanitaria Allianz Globy Rosso Plus;
- Gadget ad equipaggio.

LA QUOTA INDIVIDUALE NON COMPRENDE
- Volo aereo A/R da Roma o Milano;
- Visto di ingresso in Mauritania (circa 55,00 euro);
- Noleggio del veicolo, con contratto da firmare e pagare in loco;
- Il carburante per il veicolo noleggiato;
- Eventuali pasti e bevande extra;
- Eventuali escursioni o visite extra non menzionate nel programma;
- Uso del telefono satellitare x chiamate personali.

POLIZZA SANITARIA
È compresa l’assicurazione Mondial Assistance, polizza sanitaria Globy Rosso. Leggi la normativa on-line sul nostro sito web: http://www.viaggi4x4.it/pdf/globyrosso.pdf. Ai partecipanti è data facoltà di estendere i massimali o di integrare la copertura con polizza di annullamento/rinuncia al viaggio Globy Giallo.

DOTAZIONI

DOTAZIONE OBBLIGATORIA
- Sacco a pelo da portare dell'Italia;
- Lampada frontale o portatile.

NOLEGGIO
NOLEGGIO DEL VEICOLO (Toyota Hi-Lux anni 2019/2020)
- Il noleggio sarà possibile solo se prenotato in anticipo;
- Alla prenotazione verrà richiesto un anticipo per la prenotazione del veicolo, il contratto di affitto ed il saldo pagamento del noleggio potranno essere regolati dal Partecipante al momento del ritiro del veicolo stesso;
- Il Partecipante dovrà garantire il pagamento di eventuali danni occorsi al veicolo;
- Sono compresi l’assistenza di un meccanico (ricambi a pagamento);
- Possibilità di noleggio Telefono Satellitare THURAYA, SIM esclusa.

DOCUMENTI

DOCUMENTI NECESSARI
- Passaporto con validità di almeno 6 mesi ed 1 pagina libera.
- Patente italiana per il conducente del veicolo noleggiato;
- Visto di ingresso (da ottenere in aeroporto).

PRECAUZIONI SANITARIE
Non è richiesta alcuna vaccinazione ma, come per ogni viaggio, è buona regola portare con sé i normali medicinali d'uso personale come: antidiarroici, antifebbrili, antibiotici, antinfiammatori, cortisonici, sulfamidici, disinfettanti, cerotti ed integratori salini. È fatto obbligo di comunicare all'Organizzatore le eventuali allergie o intolleranze, anche alimentari.